ASPETTANDO UN NATALE CHE RITARDA – Lorenzo Poggi

Z. Beksinski

.

Sono già duemila anni
che aspettiamo il natale.
Quello vero, quello annunciato
con gli uomini tutti uguali,
stessi diritti, stessi doveri,
con il prossimo come amico
e l’amore più forte del male.

Nel frattempo ci siamo ammazzati
razziati, violentati.
Abbiamo sfruttato fucili e cannoni
contro archi e frecce,
abbiamo distrutto etnie e rubato ricchezze
lasciando il diritto alla fame.

Nel frattempo abbiamo inventato
bombe atomiche per finire una guerra,
per finire, dicevano, le guerre.
Abbiamo perfino inventato nemici
per massacrarli in fosse comuni.

E milioni di morti benedetti da tutte le parti
e marmi con decine e decine di nomi citati
e cerimonie vestite di raso impudente
per dire che il sacrificio inutile
è il meglio che, in vita, possa capitare.

La ricreazione è finita
ma stiamo ancora aspettando
il natale che tarda.

LORENZO POGGI


1 Comment

  1. già la luce è venuta, innnumerevoli volte fino ai nostri occhi, e ci ha mostrato bellezza e caducità delle cose, tutte, e un’altra luce ci ha chiaramente segnato dentro cosa significa sentire in sé amore,odio paura,desiderio. Di tutte le passioni ha fatto un fascio d’erbe che crescono rigogliose dentro i nostri occhi e ci allungano le mani fino a…scegliere.Ecco, questo serve:scegliere, consapevoli della nostra temporaneità.Grazie,f

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.