LAURADEILIBRI- Laura Bertolotti: Ritratti di donne

venezia- corte seconda del milion

.

Ritratti di donne, edizioni Terra d’ulivi 2020, di Elisabetta Baldisserotto, racconta un momento di vita, di solitudine,  di lavoro, di viaggio o di inconsapevolezza di donne apparentemente comuni.

Donne affaccendate, in lotta contro il tempo tiranno mentre desidererebbero fare altro. Donne che hanno riposto in un cassetto la loro laurea e riempiono lavatrici, senza smettere di citare mentalmente i classici. Oppure cantano mentre fanno il bucato e stirano e inveiscono contro i passanti che rubano i jeans appena stesi.

«Alzarsi presto la mattina, andare a scuola, tornarsene a casa sfibrata – quante energie succhiano i bambini – preparare il pranzo, mettere in ordine, stirare, portare la nipotina ai giardini, fare la spesa, preparare la cena, sparecchiare, andare a letto sperando che qualcuno in sogno l’abbracci. Gianna ha sostituito la noia con la fatica. La noia è peggio della fatica. Rende tutto uguale, tutto piatto, senza speranza. La noia annulla. La fatica anche».

Qualcuna è indecisa sul soggetto da amare, un’altra asseconda il padre nella sua vana e affannosa ricerca della casa ideale, arrancando sulla bicicletta.  Le affligge la malinconia, o un lutto devastante, o un abuso che non sono in grado di capire.

«Aveva sempre sognato una vita spalancata su un giardino, racchiusa dentro il suo perimetro. Francis Scott Fitzgerald aveva pagato un prezzo alto per il suo precoce successo, per la vita lussuosa che aveva condotto, per aver idolatrato la bellezza. Lei lo pagava per un vecchio sogno in cui si era rifugiata: una casa a due piani, con un grande giardino».

Dopo la trilogia che ci ha fatto conoscere l’ispettore Zambon, in una Venezia intima e lontana dal turismo di massa, ecco che Baldisserotto ci regala questi quindici racconti. Alcuni già comparsi in altre raccolte,  sorprendono tutti per la perfetta misura narrativa che esprimono in poche righe.

.

venezia-corte morosina

.

«Sentì un balzo dietro di sé, la ghiaia che schizzava e un frullio d’ali. Si girò di scatto e lanciò un grido. Il cane aveva in bocca un uccello. Gridò di nuovo e lui lasciò cadere la preda. Era il piccolo merlo. No, il tordo. […] Ecco la morte, pensò, un essere che si irrigidisce per l’indignazione perché è stato ucciso a tradimento mentre imparava a volare. L’immagine del rimprovero.[…] Non aveva capito nulla del giardino. Non aveva visto la vita segreta che si svolge tra i sassi, sui rami, in mezzo alle foglie».

L’autrice mostra quello che c’è dietro le case tirate a lucido, un viso truccato, una vacanza desiderata, una bambina fiduciosa nei suoi affetti. La sua analisi affonda le radici nella pratica psicanalitica, nella capacità di ascolto e nel talento di raccontare la realtà. Tutto in punta di penna, senza enfasi, in una lingua pulita che svela senza colpi di teatro e ci porta direttamente dentro i pensieri e  i sogni di queste donne e, un po’, anche di tutte noi.

Laura Bertolotti

Ritratti di donne - Elisabetta Baldisserotto - Libro - Terra d'Ulivi - I quarzi | IBS

 

Elisabetta Baldisserotto, Racconti di donne– Terra d’ulivi edizioni 2020.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.