INIZIATIVA CARTESENSIBILI – IL CORAGGIO DELLE DONNE- curatrice Vittoria Ravagli

christian schloe- awakening

.

L’ideazione di questo percorso, IL CORAGGIO DELLE DONNE, è partito da una scintilla di Vittoria Ravagli che, come già in passato, si è interessata dei problemi e dei progetti delle donne e a favore delle donne.
Basta sfogliare molte pagine di CARTESENSIBILI per trovare articoli e iniziative che lo confermano.
Molte le collaborazioni promosse, con gruppi e persone dislocati sia sul territorio nazionale che all’estero e che si sono estese, in archi temporali anche non brevi, coinvolgendo ancora molte altre donne e associazioni, pubblicando libri, lavorando all’interno delle scuole. Moltissime le testimonianze di questo grande impegno, rintracciabili in rete e nel sito d’origine di questi SENTIERI.
(Tutte le iniziative e gli articoli di Vittoria Ravagli sono rintracciabili al seguente link: https://cartesensibili.wordpress.com/?s=Vittoria+Ravagli)

Vittoria “chiama” e le altre donne rispondono, ciascuna apportando ampliamenti, punti che aprono la linea d’orizzonte spesso ormai, stretto, o ambiguo, o addirittura ferocemente coercitivo, nei confronti di questa componente umana che da sempre, anzi dall’origine, letteralmente, è stata e continua ad essere quella scintilla che muove alla conoscenza dell’altro da sé oltre che di sé. La collaborazione del Gruppo Gimbutas e poi ancora di altre associazioni femminili segnerà i passi iniziali.
Se leggiamo la storia tra le righe ci accorgiamo che la ribellione alle regole fasulle avviene da subito, riconoscendo una parità incontrovertibile. “L’immagine e la somiglianza” aprono all’interezza e all’integrità del TUTTUNO, senza frattura di apostrofi o regole precludenti. Scire e discere hanno una comune radice che include un movimento e, se vogliamo, la molla che produce la comprensione: esclude la staticità, propria della stasi e della fine di tutto, di una morte che è conclusione definitiva, mentre di fatto nemmeno la morte lo è, essendo essa stessa un movimento tra-s-formativo.
Anche le catene delle sillabe e delle singole lettere danno testimonianza di questo movimento incessante, migrante in una continua trasformazione che porta ad una genetica del pensare la vita in una continuità che le donne comprendono anche nella loro fisicità, nella sostanza materiale e psichica, affettiva che le compone.
Tutto questo, secondo me, ha mosso da sempre il loro cammino, abbracciando anche ciò che pareva oscuro, temibile, e accogliendo, come nodo vertebrale, una forza mai sopita nei secoli. Sì, perché di secoli si tratta. Secoli di preclusione, vessazione, violenza addirittura, che ancora non è cessata, anche e le società si proclamano progredite. Ancora esiste DITE, una città di infera per moltissime donne, che pure ancora reagiscono, in modalità diverse ma che danno voce a un movimento che riesce a spostarsi alle terre delle altre: donne sorelle, come un corpo continuo.
Chiedersi oggi, come Vittoria Ravagli propone, di dare luce al coraggio che hanno imbracciato, abbracciato le donne nel tempo, ciascuna in una trama di storie e vincoli differenti, implica chiedersi a che punto siamo arrivate, implica guardare con sguardo critico quei movimenti femminili che hanno pro-mosso speranze e realizzato idee, e serve domandarsi cosa si possa fare oggi, in questo tempo in cui la violenza sembra avere preso di nuovo un pesante ruolo da contrapporre a un silenzio-silenziamento in cui però le donne non sono rimaste ferme, ma hanno acquisito conoscenze specifiche e precise, hanno maturato una più piena consapevolezza delle parti, delle componenti, dei ruoli possibili e utili non solo per sé, ma per una comunità, quale è quella umana oltre, quella del pianeta. Lo straordinario coraggio delle donne in ogni tempo ha portato all’affermazione di un sé condiviso dalle altre e ha promosso, spesso con sacrifici pesanti, quella emancipazione  e liberazione da catene che il genere femminile ha patito ed è frutto di ottusità di un maschile che non si è educato a comprendere cosa significa appunto scire e discere, scendendo nel nucleo fondante la vita, quella di noi tutti e del luogo che ci ospita.
Subalterne agli uomini, senza diritti, senza identità sociale non è stato bastante, le donne continuano a muoversi e a fare corpo comune, compiendo una radicante e radicale rivoluzione in cui niente risulta conquistato definitivamente, niente è dato per scontato e acquisito.Tutto resta un inizio, in cui imparare, discere, appunto originando ancora altro.

L’iniziativa, che prende le mosse in questi SENTIERI DI CARTESENSIBILI si snoderà, come proposto da Vittoria  Ravagli e poi discusso e accettato dalle altre autrici coinvolte, secondo questi punti fondamentali:

  • 8 marzo: prima uscita in Sentieri di cartesensibili  degli scritti iniziali sul tema “Il coraggio delle donne”- la proposta include, oltre allo scritto in prosa o poesia  anche il sonoro ( inviato attraverso registrazione vocale anche al cellulare, da inviare alla mail cartesensibili@live.it), perché ogni voce ha il suo messaggio particolare da portare, oltre ad un contenuto testuale.
  • a seguire in Cartesensibili il percorso procederà dando visibilità delle proposte il 28 del mese, con i testi scritti di chi vorrà aderire – donna o uomo – sia dietro invito che come partecipanti all’iniziativa che si viene pro-muovendo.

Saranno pubblicati ogni mese 10 testi tra quelli inviati, in prosa (max 300-400 parole), in versi (max 40 versi). I testi saranno visionati dai componenti di cartesensibili per il rispetto delle richieste.
Le proposte dovranno essere inviate entro e non oltre il 20 di ogni mese indirizzandole a cartesensibili@live.it

.

Aderisce all’iniziativa ANPI-Sasso Marconi e il comune di Sasso Marconi che offrirà il patrocinio, il Gruppo Gimbutas e gli altri gruppi partecipanti si incontreranno, seguendo le predisposizioni vigenti relative alla normativa anti-covid, in aree prefissate di Sasso e leggeranno dal vivo i testi inviati anche al nostro sito e leggibili in data 8 marzo .

gruppo cartesensibili

 

PS: La proposta relativa all’iniziativa è rintracciabile anche in SENTIERI DI CARTESENSIBILI dove è stata pubblicata in data 04/02/2021 https://sentieridicartesensibili.wordpress.com/2021/02/04/iniziativa-cartesensibili-il-coraggio-delle-donne-curatrice-vittoria-ravagli/