ISTANTANEE- Anna Maria Farabbi: “Attraverso le rapide” di Daniela Maurizi

francesca woodman

.

Il titolo dell’opera entra immediatamente nei versi di Paul Celan:

attraverso le rapide della tristezza
sfiorando
il nudo specchio delle piaghe inferte:
lì si fanno fluitare i quaranta
tronchi di vita
scorticati.
Unica tu, nuoti
controcorrente, tu
li conti, li tocchi
tutti.

 

Questa citazione apre la poesia di Daniela Maurizi, annunciando le coordinate della sua poetica e, quindi, il suo stesso ritratto interiore che detta la sua ricerca scrittoria. 

L’architettura del libro è scandita da assi nominali firmati da maestri e maestri come Bachman, Pizarnik, Kiš, Freud, Rilke, fino a culminare in chiusura con l’immagine della stele funeraria collocata nel Museo del Louvre, a Parigi, trovata in Tessaglia, che riporta una scena degli antichi misteri eleusini, dentro cui madre e figli si scambiano cerimonialmente significati e poteri. Queste scelte indicano, ancora prima dei versi stessi, due solchi da cui sorgono i semi lirici di Maurizi: l’attenzione permanente per un’identità femminile consapevole e esposta e una forza espressionistica che attinge a riferimenti letterari nordici.

La poesia attinge forza espressionistica proprio da quella dimensione tedesca dentro cui fanno leva il disorientamento e lo sfondamento di codici visivi, lessicali, ritmici, abituali. Il flusso lirico si intensifica includendo mondi e tempi  inaspettatamente, aprendo affacci imprevisti. L’impermanenza della vita ha palpabilità proprio nelle correnti aeree o liquide che Maurizi canta. Per esempio, i corpi delle nuvole che sorvolano l’umanità hanno comunque consistenza, malgrado il loro dissolvimento, insegnano e impegnano alla loro lettura nelle didattiche della luce e della velocità dei passaggi.

IX

addio nuvole del cielo

    arrivederci amiche del vento

           bianche sorelle della sera

 

benvenute nuvole

    nella mia camera

          sul mio letto

 

addio

     arrivederci 

   mandrie leggere

          sul cammino della pioggia

 

bentornate nuvole

    nella mia vecchia renault

         e sulla mia coperta

 

addio 

   bentornate

        arrivederci  

 

L’espressionismo di Maurizi non forza, non ostenta, ma offre una visionarietà che mantiene la corporeità del mondo e del mondo della parola, fino a spingersi nelle profondità dell’oscuro. E in quell’oscuro far nascere il colpo di luce.

 

(Otto batte le mani)   

Otto batte le mani
e l’onda batte
si arrampica dal pozzo
mani arse vive
graffiano le corde.

Mangiava bambini a mezzanotte
la santa signora della carne
coricandosi fra le lenzuola piegate
croste di armadi volavano sulla sua sella di animale.

Balla alla luna chiedi
ferro e foglie mungi la lava
che è sera nascondi la pelle
sotto le scarpe
che arriva
pelle di orso pelle di capra
accende le pupille avida
apre l’anca del letto
solleva l’orcio
fradicio di stelle vive.

 

L’opera raccoglie anni del suo lavoro in poesia. La scelta editoriale dell’autrice è, quindi, meditata e selezionata in qualità. Si avvertono all’interno registri poetici vari, come tempi di scrittura e di esigenze stilistiche diverse.

La sua attività di germanista traduttrice ci permetterà, nei prossimi mesi, di incontrare autrici a noi sconosciute o non del tutto approfondite come Hilde Domin, Ann Cotten, Claire Goll, Charlotte van Broeck e Maria Daria Cojacaru. 

Anna Maria Farabbi

 

.

maurizi copertina fronte.pdf_page_1

Daniela Maurizi, Attraverso le rapide- Puntoacapo 2019

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.