TRA LA PAROLA POETICA E LA MUSICA- Sergio Pasquandrea: Il volo di Victor Jara

divisadero barrancas

.

«Siamo saliti al secondo piano, dove erano gli uffici amministrativi e, in un lungo corridoio, ho trovato il corpo di Víctor in una fila di una settantina di cadaveri. La maggior parte erano giovani e tutti mostravano segni di violenze e di ferite da proiettile. Quello di Víctor era il più contorto. Aveva i pantaloni attorcigliati alle caviglie, la camicia rimboccata, le mutande ridotte a strisce dalle coltellate, il petto nudo pieno di piccoli fori, con un’enorme ferita, una cavità, sul lato destro dell’addome, sul fianco. Le mani pendevano con una strana angolatura e distorte; la testa era piena di sangue e di ematomi. Aveva un’espressione di enorme forza, di sfida, gli occhi aperti.»

Così Joan, la moglie di Victor Jara, raccontò il riconoscimento del cadavere del marito, nel settembre del 1973.
Jara era stato arrestato subito dopo il colpo di stato che, l’11 settembre di quell’anno, aveva rovesciato il legittimo governo di Salvator Allende e dato inizio a quella lunga stagione di crimini e terrore che fu la dittatura di Augusto Pinochet. Insieme a molti altri oppositori politici, Jara fu portato nello stadio di Santiago, torturato e infine ucciso. Per dileggio, gli aguzzini gli avevano rotto le mani, per indicare che non avrebbe più suonato la chitarra.

.

victor jara

 

Victor Jara era nato nel 1932, in una famiglia di contadini, e aveva appreso la musica dalla madre Amanda, cantante. Dopo la sua morte prematura, nel 1947, Victor aveva cominciato a suonare egli stesso, sotto la guida del suo parroco. Da giovane, meditava di farsi prete ed era persino entrato in seminario; in realtà si rese presto conto di non avere la vocazione e, a partire dai vent’anni, si dedicò al teatro e alla musica, raccogliendo il ricco patrimonio folclorico del Cile. Nel 1966 pubblicò il suo primo disco, intitolato con il suo nome, e diventò uno degli esponenti di punta della Nueva Canción Chilena.

Sempre vicino agli ultimi, amico di Pablo Neruda, sostenitore di Allende, negli anni Settanta si oppose alle crescenti forze reazionarie, che cercavano di sabotare l’economia cilena per favorire un colpo di stato autoritario. La data della sua morte è incerta: forse il 16 settembre, forse il 23. Sembra sia stato ucciso durante un crudele gioco di roulette russa tra i prigionieri. I suoi assassini sono stati condannati in via definitiva solo nel 2018.

La vendita dei suoi dischi fu a lungo proibita in Cile e le stesse matrici vennero distrutte. Evidentemente, la sua voce faceva paura anche da morto.

Fra le tante sue canzoni, pubblico una a cui sono particolarmente legato per motivi personali: perché fu una delle primissime che sentii, anzi fu il pezzo che me lo fece apprezzare per la prima volta. Era contenuto nel disco “Conosci Victor Jara?”, pubblicato da Daniele Sepe nel 2000 per il Manifesto.

Di seguito, come sempre, la traduzione del testo, seguita dalla versione di Jara e da quella di Sepe, con Auli Kokko alla voce.

Buon ascolto.

Sergio Pasquandrea

.

victor jara

.

Luchin

 

Fragile come un aquilone
sotto i tetti di Barrancas
giocava il bambino Luchin
con le manine livide
con la palla di stracci
con il gatto e il cane
il cavallo lo guardava


Nell’acqua dei suoi occhi
si bagnava il verde chiaro
gattonava alla sua breve età
con il culetto infangato
con la palla di stracci
con il gatto e il cane
il cavallo lo guardava


Il cavallo era un altro gioco
in quel piccolo spazio
e all’animale sembrava
piacesse quel lavoro
con la palla di stracci
con il gatto e il cane
e con Luchito bagnato


Se ci sono bambini come Luchin
che mangiano terra e vermi
apriamo tutte le gabbie
perché volino come uccelli
con la palla di stracci
con il gatto e il cane
e anche con il cavallo

.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.