DODICI POESIE IN UN MAZZO- Testi inediti inviati dai lettori: Cristina Saracano

olga sapogova

.

I testi che presentiamo oggi appartengono ad una giovane autrice, Cristina Saracano. La freschezza con cui ogni verso si sussegue porta con sé non solo leggerezza e immediatezza ma quell’attenzione subitanea che allarga la percezione di una realtà da cui spesso siamo appiattiti e sopraffatti, storditi, inebetiti, mentre qui apre con un tratto brevissimo la serranda di una chiusura al mondo con cui ci sentiamo al sicuro ma siamo noi stessi, sempre, l’elemento sorpresa in agguato.

Fernanda Ferraresso

.

 

Da LEVOCIURBANE di Cristina Saracano

 

MARZO

Giocano le stelle a
nascondino con le nuvole
lento migra l’inverno
sull’umido asfalto svoltato
l’angolo eco di primavera.

.

A FERRAGOSTO

A Ferragosto ti porterò
in un posto a guardare
le stelle a mangiare
frittelle, che sono anche
belle, ma soprattutto
buone come le persone
che a Ferragosto dicono:
“Andiamo in qualche posto.”
“Sì, ma senza esagerare, ho il
mutuo da pagare.” E allora,
dov’è questo posto così bello a
Ferragosto? È un posto per la
gente che si diverte anche con
niente, che sa stare in allegria
con un po’ di fantasia. Non ci
vogliono villone come in
televisione, non ci vogliono
ristoranti dagli ospiti eleganti.
Scegli amici, quelli veri e
dimentica i pensieri: se hai la
giusta compagnia tutto il
brutto vola via.

.

olga sapogova

 

ALL’AMICIZIA

“T’accompagno io, poi
tu accompagni me”
Consumiamo la strada
raccontandoci la vita.
“È tardi, devo andare.”
“Devo cucinare.”
“Ci sentiamo domani.” E se
non ci saranno novità sarà
bello sapere come stai.

.

ERA TARDI

Era tardi per incontrarci,
ma sempre utile, cercarsi.
La folla distratta, leggera,
le nuvole piangevano.
E bagnavano l’asfalto.
Era tardi, ma è stato bello
trovarsi: hai asciugato le
lacrime che mi
disturbavano il viso.
Era tardi,
senza appuntamento, solo
sapendo un posto, un luogo per
attendersi e sorridere.

.

C’E’

C’è una luna che si lascia guardare,
e una pioggia che si fa pregare.
C’è chi parte di notte per scelta,
e chi si alza all’alba per forza.
C’è chi cerca se stesso tra i tanti
Tra il silenzio che pare un rumore.
C’è un passato da oltrepassare,
un futuro da programmare,
un presente da assaporare,
ogni istante,
adesso,
provare,
il presente…

.

CERCANDO L’USCITA

Ladri e prostitute: ultima
fermata d’anonima
periferia.
Si aprono le porte
su capannoni sfitti,
spargendo odori misti:
sudore, pipì, fumo,
profumo dozzinale.
In questa zona buia
Si è spenta anche la luna:
il controllore sa che nessuno
ha più il biglietto.
Rincasa a fine turno,
cercando un’altra uscita,
corsia preferenziale
per chi non smette di provare

.

olga sapogova

 

.

IO E I LBRI

Ho iniziato a leggere per allontanarmi un po’ dal mondo,
perché un libro è una gran comodità che sta tutta nella borsa:
lo apro quando posso, lo chiudo quando voglio, poco dopo lo
riprendo mentre aspetto all’autolavaggio, dal dottore, dal
parrucchiere, al distributore; c’è il benzinaio che mi guarda
come guarderebbe un pazzo
perché i libri sono per i pazzi, o
sono merce qualsiasi, come la
pasta, la birra, i pannolini, col
codice a barre. Così pensa la
gente, io, invece, penso che anche
le medicine hanno il codice a
barre e resto indecisa se prendere
un libro per guarire o leggere e
basta: che meraviglia!

.

LA POESIA

La poesia è nelle cose,
nelle persone, negli odori,
negli sguardi, negli imbarazzi.
La poesia è una traccia viva,
è una consistenza.
Ha colori e forme, ha geometrie
che si perdono in un tempo immaginario
attraverso orizzonti,
paesaggi, tramonti, la poesia
accorcia le distanze, ti lascia
a bocca aperta, mentre
chiudi gli occhi e pensi…. e
pensi…

.

SORRIDO

Sorrido sempre, per allenare i muscoli del viso,
per ingannare chi mi vuole triste, perché
rimango meglio in fotografia, perché posso
uscire senza chiedere il permesso, perché non
devo prendere le medicine e posso comperarmi
anche la pizza. Sorrido al destino, e a chi non
crede che non esiste posto migliore di quello
dove incontri una donna sconosciuta, bella,
neanche tanto, forse, ma che ti sorride.

.

olga sapogova

.

AL DI LÀ DEL MURO

Tentavamo, ogni tanto
di vederci,
Un muro fra noi
e quelli come noi.
Quando l’hanno abbattuto,
i sogni e la gioia si sono allargati
Con il mondo: un grande contenitore.
Lo hanno detto in televisione
che sarebbe stato bello,
Ce lo han fatto credere,
Anni dopo, siamo diventati
buoni, cattivi, diffidenti,
Differenti, spiati e digitalizzati
incazzati e impoveriti:
Il momento è adesso:
Svuotiamoci!

.

POETA DI NOTTE

Son badante di giorno
E poeta di notte,
quando non bado a nulla
e nessuno mi cerca.
Io cammino in silenzio,
con lo sguardo per terra,
e se trovo due soldi,
m’accovaccio e li prendo.
Bevo birra italiana
Di un mini market cinese
Quasi sempre ghiacciata,
mi rinfresca le idee.
Non sto fermo un secondo,
faccio mille e più passi.
Quando cala il sipario,
e la città dorme tutta,
solo un gatto randagio
e le stelle, e la luna,
sono degna cornice
per la mia poesia.
Son malpagato di giorno
E poeta di notte,
e m’aggiro per strada
quando gli altri non escono.
In un bar sempre aperto,
chiedo rum, wodka, o gin,
sto coi piedi per terra
e la testa che gira,
gira in tondo, veloce,
cerca la mia poesia.
Cerco amore di giorno,
come anche di notte,
non ho un posto da stare,
non mi posso fermare
passeggiando sorrido
alle donne del mondo,
come a dire: “Niente soldi, ma sogni, son poeta, non basta?”
Ne ho già fatta di strada,
Guardo il cielo, le stelle,
e le abbraccerei tutte.
Son poeta e mi spiace
Perché tutta la gente
Si è scordata di leggere

.

1 Comment

  1. Che gioia la lettura di queste poesie! Grazie Cristina per questo sguardo leggero e imprevisto sul mondo, e Fernanda per aver messo in circolo questo dono, e Olga per queste foto altrettanto impreviste e leggermente spiazzanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.