TERRE DI INCIPIT- Michele Anelli Monti: L’uomo è natura

mark henson-  new pioneers, dettaglio

.

Natura
dittatrice in questo mondo

A lei fanno capo le regole di un gioco solo nostro
non è aggressiva né bestiale nemica
né come donna paffuta avvolgente ci accoglie

inesauribile, neutra e prospera energia creativa

come un’ombra cangiante, versata da fronde di Quercia
non si sofferma su questa o quella formica del piccolo termitaio umano
lei batte e ribatte in tutte le molecole il suo tempo nell’attimo della giungla urbana.

sue le leggi si incontrano nei corpi dell’ istante
non scorda ciò che abbiamo dimenticato
che i millenni s’incastrano come bagliori nelle sue perenni  stagioni

mentre l’uomo getta ombre di paura e inganno
e si racconta storie, a cui solo lui crede
mostrando maestria nell’emendarsi, giudicando e giustificando,
continuando a rubare solo a se stesso la vita.
Antropocentrismo, la condanna della terra, la guerra e la violenza, di chi con ignoranza
crede di essersi fatto legge.

Natura semplicemente funziona, gemma
incastonata nel pistillo del fiore, cuore
perpetua il corpo e l’essenza

Noi non vediamo,impegnati come siamo a ruzzolare giù le nostre teste
tra le lance sempre più brevi di un tempo che non possediamo
insieme a Crono, sgretolandoci insieme, assuefatti dal petrolio e dalla moneta, sotto
ricurvi sotto il suo stesso scacco, una crescita veloce ed infinita che ci ruba il fiato il respiro la vita.
Inevitabile fallimento di chi ha tranciato il suo cordone ombelicale,
interminabile caduta di chi ha tranciato le radici dal pianeta su cui cammina.

Chissà se cadrà in tempo la mela, questa volta, e sulla testa dell’umanità impietrita
desterà nella ragione umana il realismo:
la dipendenza reciproca che tutti ci lega
per cui nessuno si salva da solo
in cui nessuno sopravvive
slegato

Accetteremo le regole del gioco della sfera ? Si educherà, il bipede senza pelo,
a danzare in cerchio e a dipingere insieme alla mano che lo crea?
Se l’esistenza umana diventerà cosciente e congrua la legge dell’evoluzione,
tutto sarà influente e importante l’interconnessione, la parità equanime dell’inter-dipendenza.

Sogno?
Sì sogno,  il momento in cui i nostri occhi ricorderanno di osservare
l’autorevole fermezza della madre e rideranno,
per compassione finalmente, del grigio passato dove ignari e ignoranti lottavano,
contro l’autorità di un dittatore che non c’è.

Michele Anelli Monti

.

mark henson-  new pioneers

3 Comments

  1. Noto un’evidente linearità nel testo che proponi Michele, riporto il passo sul quale mi sono soffermata di più “Sogno?
    Sì sogno, il momento in cui i nostri occhi ricorderanno di osservare
    l’autorevole fermezza della madre e rideranno,
    per compassione finalmente, del grigio passato dove ignari e ignoranti lottavano,
    contro l’autorità di un dittatore che non c’è.” e d’istinto mi viene da rispnderti: “Sì, sogna, non smettere mai,per favore, perché gli occhi non ricorderanno così ,da soli, di riniziare a osservare, ma quegli stessi occhi creeranno quel grigio che dici, passato!

  2. Grazie Milana, è bello ricevere commenti, appaga l’esigenza di essere ascoltati.
    Mi hai fatto pensare a una frase di Mercedes Sosa: “O sonho que se sognha junto è realidade”.
    Basta essere in pochi per condividere una visione e portarla nella materialità del mondo, non voglio essere semplicistico, ma realisticamente collaborativo. è una necessità che sento enormemente questa.
    perchè se non iniziamo noi giovani a mobilitare la nostra energia per risolvere i problemi ereditati, non lo farà nessuno per gli eredi.
    ed è un buco, prendere in considerazione la possibilità che non ce ne siano più…

  3. Due pensieri mi vengono alla mente durante la lettura: che l’inferiorità dell’uomo sta nel credersi superiore e che l’uomo moderno pensa di essere disconnesso dalla Natura, chiama gli altri esseri “animali” dimenticandosi di essere lui stesso un mammifero. Mi piace la schiettezza della poesia, quasi tagliente. E mi piace la speranza che scorgo nel finale: possiamo cambiare la realtà, mutando la nostra visione e quindi il nostro agire. Grazie per queste parole, fonte di riflessione profonda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.