Groundoverthirty- Veevera: Le esplosive immagini di Cai Guo-Quiang

cai guo-qiang- spirit pf painting, sala dei regni , museo del prado madrid

.

Cai Guo-Quiang ha trovato un modo assolutamente particolare per raccontare il mondo: visioni di oggi e di ieri,  contraddizioni, enigmi, paradossi, misteri, oscurità e bagliori in cui l’uomo contemporaneo si batte e dibatte lo esprime con la polvere,  esplosiva però!
I suoi dipinti sono estesi racconti densi di particolari, e spesso in molti di essi non è difficile  riconoscere citazioni alle composizioni dei grandi maestri della tradizione cinese.
Al museo del Prado, a Madrid, è in corso e sarà visibile fino al 4 marzo prossimo, una mostra che titola ‘Spirit of paiting’. Il percorso si articola tra otto grandi dipinti nati dalla elaborazione dell’artista delle opere dei grandi che il museo accoglie nelle sue stanze. Il Prado è la casa di Velasquez, Bosch, Tiziano, Goya, El Greco, artista per il quale Cai ha una predilezione particolare. C’è da ricordare che l’artista cinese spesso ricorre alla collaborazione di numerosi assistenti esperti in discipline diverse, dalla calligrafia, alla scultura, ma anche di pescatori giapponesi o scalatori di roccia e il suo lavoro riesce alla fine sempre a catturare, oltre agli osservatori, anche i critici d’arte. Nel 1999 ha ricevuto il leone d’oro alla Biennale d’arte di Venezia.
.

.

‘Spirit of paiting’ cerca di mostrare  lo spirito a cui ha attinto l’artista cinese durante il suo percorso di formazione, per questo, nella mostra sono raccolte non solo le opere eseguite con polvere da sparo ma altresì  dipinti ad olio, acrilico  creati da Cai dagli inizi della carriera e poi via via fino all’attualità, comprendendo schizzi introvabili altrove e disegni, su scatole di fiammiferi, del padre dell’artista, che era un maestro di calligrafia otre che un pittore tradizionale e fu il primo a seguire ed inoltrare alle pratiche pittoriche il figlio.

Guo-Quiang  ha anche creato otto opere in esclusiva per la mostra al Museo del Prado. Per farlo è rimasto qualche settimana a Madrid e ha usato la ‘Sala dei Regni’,  Salón de Reinos , o ‘Sala Grande’, da poco acquisito dal museo di Madrid, utilizzandolo appunto come laboratorio-studio. A conclusione dell’evento l’artista ha realizzato e offerto al pubblico una performance  del dipinto ‘Spirit of paiting’ che misura ben 18 metri di lunghezza per 3 di altezza.
 cai guo-qiang- spirit of paiting prado  
 
cai guo-qiang-  fasi di preparazione, sala dei regni, madrid
.

Lo spirito della mostra era più di tutto riuscire nell’intento di mostrare cosa anima gli artisti del passato ed è ancora anima propulsiva del presente, ieri e oggi in un filo diretto che mostra come la creazione sia ininterrotta e incessante e il patrimonio del museo del Prado una sorgente senza fine. Per mostrare poi come l’artista esegua le sue opere con la polvere da sparo, un video documenta i diversi passaggi esecutivi e la motivazione di tale scelta.

veevera

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.