TRA LA PAROLA POETICA E LA MUSICA- Sergio Pasquandrea: L’acqua e la vita

ray collins 

.

Questa rubrica si occupa di poesia e musica. Se a questi due termini si associa il nome di Franz Schubert, la conclusione arriva immediata: il lied. Ossia quella forma musicale, nata già nel Medioevo ma arrivata al suo massimo sviluppo in età romantica, che consiste essenzialmente in testi poetici messi in musica, il più delle volte arrangiati per voce e pianoforte.

E invece no. O meglio, prima o poi tratterò anche di quelli, ma stavolta voglio parlarvi di un brano meno noto – ma non meno bello – di Schubert, che io stesso scoprii per caso, durante un viaggio in auto, sintonizzandomi sulla sempre benemerita Radio3. Si tratta del Gesang der Geister über den Wassern (“Canto degli spiriti sopra le acque”), numero di catalogo D. 714, una delle circa ottanta composizioni corali prodotte da Franz Schubert durante la sua – ahimé troppo breve – vita.
Il Gesang, composto nel febbraio 1821 ed eseguito a Vienna il 7 marzo successivo, prevede un organico piuttosto insolito: un coro maschile di 8 voci (4 tenori e 4 bassi), accompagnato da un quintetto d’archi altrettanto poco ortodosso (2 viole, 2 violoncelli e 1 contrabbasso). Come si può vedere, vi è una netta prevalenza dei timbri gravi, sia nella parte vocale, sia in quella strumentale, dove mancano completamente i violini.
Il testo scelto è una poesia di Goethe, che vi riporto sotto, nella traduzione di Diego Valeri. Schubert aveva già provato a metterla in musica altre tre volte: prima nel settembre 1816, per voce e pianoforte, lasciandola incompiuta (D 484); poi nel marzo 1817, per due tenori e due bassi (D 538); e ancora, nel 1820, in due diversi abbozzi per quartetto di voci maschili e pianoforte (D 705). Un’esitazione insolita per lui, che era di solito un compositore piuttosto veloce.

Questa versione finale adotta la tonalità di Do maggiore, che di solito è associata ad atmosfere solari e ottimistiche, ma che qui viene piegata all’espressione di una severa malinconia. Il brano è diviso in sei sezioni, che iniziano con un tempo lento (Adagio mosso), accelerano gradualmente e poi rallentano di nuovo, disegnando così una sorta di arco. La progressione corrisponde a quella del testo che, partendo dalla contemplazione di una cascata a Lauterbrunnen, presso Berna, immagina il dialogo tra due spiriti delle acque, nel quale si paragona la vita dell’uomo al corso di un fiume.

La prima esecuzione del 1821 non ottenne, pare, alcun successo. Quasi duecento anni dopo, possiamo apprezzare la profonda, quieta bellezza di questo capolavoro, con la sua solenne meditazione sul destino umano.

Quando lo compose, Franz Schubert aveva ventiquattro anni; gliene restavano da vivere altri sette.

.

ray collins 

 

.

Canto degli spiriti sulle acque

Simile all’acqua
è l’anima dell’uomo.
Viene dal cielo,
risale al cielo,
di nuovo scendere
deve alla terra,
in perpetua vicenda.

Il getto limpido
sgorga dall’arduo
precipite dirupo;
sul sasso liscio
si frange in belle
nuvole di pulviscolo;
ondeggia accolto
in dolce grembo,
tra veli e murmuri,
al basso va scorrendo.

Scogli si drizzano
contro il suo émpito;
egli spumeggia iroso
di gradino in gradino
verso l’abisso.

Indi per lento letto
di prati volgesi,
e fa specchio di lago,
dove il lor viso
miran tutte le stelle.

Ma dolce amante
dell’onda è il vento;
e talvolta dal fondo
flutti spumanti suscita.
O anima dell’uomo,
come all’acqua somigli!
O destino dell’uomo
come somigli al vento!

 

Johann Wolfgang von Goethe (1779), traduzione di Diego Valeri

.

 

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.