ISTANTANEE- Anna Maria Farabbi: lalange

nikoletta bati

.

Fuoco fuochino ( http://www.fuocofuochino.it/si annuncia come la più piccola casa editrice del mondo. Fondata da Afro Semenzari, porta alla luce la leggerezza di pochissimi fogli tatuati dalla spirale verde dentro cui abita la stella. Abbiamo bisogno di entrare nella poesia con questa coincidenza: essenzialità, significatività, nitore del segno. Mi piace molto il nome di questa casa editrice, pensando con profondità all’arte difficilissima dell’approssimazione, del rendersi prossimi, al fuoco, alla messa in fuoco.

Elia Malagò è poeta di rango, uscita fin dalla sua nascita (anagrafica e artistica) fuori dal branco, con passo colto, solitario, brusco, senza mediazioni. La scelsi come vettore della mia collanina una via altra di pane, vino, tavola e molto silenzio in Lietocolle, proprio per la sua interezza, per il suo essere assolutamente incontaminata da mercati autoreferenziali infarciti da vacuità e  chiacchiere, per il suo solcare il campo della poesia con una penna di ricerca originale e feroce. Feroce per lei stessa. Aprì con Golena nel 2014.

Ora, qui in lalange, Malagò si affaccia con tensione estrema, pulizia del verso, spogliato fino alla lucentezza dell’osso, acuto, potente.  Il titolo si accompagna alla nota della stessa autrice: lalange è un refuso della memoria di lalangue con cui ciascuno si parla.  

La grande intuizione di quest’opera è nel centrare l’anima risuonante della solitudine, inciderla per far scaturire il canto, sollecitare una riflessione sul nostro autistico rifluire verbale che ci abita le tempie anche quando compiamo l’atto del tacere.  Di Antonio Prete la prefazione.

Anna Maria Farabbi

.

nikoletta bati

.

 

lalange

.

 

ho dimenticato la lingua del pianto

 

e non so più

i sapori che a cascata stanziano sotto il naso

insalano le labbra guazzano il mento

sbriciolano il silenzio e

idioti

mescolano muco e arcani

vergognandosi

 

mi vergogno

di queste parole

liberate

sconosciute

                                   forsanche blasfeme

.

Elia Malagò, lalange – Fuocofuochino 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.