TRADUZIONI E TRADIZIONI- Daniela Raimondi: La poesia di Liber Tamayo

joselito sabogal

.

 Liber Tamayo è un poeta cileno nato nel 1951 che conobbi personalmente durante il mio primo viaggio in Cile nel 1979, quando si accingeva a pubblicare il suo primo libro di poesia.  Negli anni 70 visse  in esilio in Italia durante gli anni della dittatura di Pinochet e lʹesperienza dellʹ esilio si riflette in molti dei suoi testi.Ha pubblicato in Cile ed Europa. Fa parte della la Sociedad de Escritores de Chile e risiede a Santiago. I testi qui tradotti sono estratti dal voume Invernadero, Ediciones Documentas, Cile..

In Memoriam

Roma, Invierno de 1975

En un pequeño
albergue de tercera
en un cuarto
desordenado y húmedo
yace un cuerpo tendido
sobre una cama
En la mesa de noche
una botella de whisky
barato
un frasco de pastillas
derramado
tiene el rictus relajado
y una sonrisa semidibujada
en los labios
como si hubiera ansiado
aquella tranquilidad
El notario ha muerto
solo como las aves
en medio del mar
Nadie lo acompaña
al campo santo,
nadie lo conoce
no es de esta tierra
no saben qué hacer
con él
Al fin lo dejan
entre los césares
En el Verano de la
Tiburtina.

.

In Momoriam

Roma, inverno 1975

In un piccolo
albergo di terza classe
in una stanza
disordinata e umida
giace un corpo teso
sul letto.
Sul comodino
una bottiglia di whisky
scadente
un flacone di pastiglie
rovesciato
ha sul viso una smorfia rilassata
e sulle labbra
un mezzo sorriso
come se avesse desiderato
quella pace.
Il notaio è morto
solo come gli uccelli
in mezzo al mare.
Nessuno lo accompagna
al camposanto,
nessuno lo conosce
non è di questa terra
non sanno che fare
di lui.
Alla fine lo lasciano
tra i cesari
nellʹestate della Tiburtina
.

joselito sabogal

.

SEIS

Perdóname Dios
por mis pecados concebidos
Vi a la Santa Virgen
con los pechos descubiertos.
.

Sei

Perdonami Dio
per i miei peccati concepiti.
Vidi la Santa Vergine
con i seni scoperti.

.

ONCE

Caminar
entre tus piernas
es como hacerlo
en una cornisa
y caer lentamente al abismo
con alas de temblor.
.

Undici

Camminare
fra le tue gambe
è come farlo dentro una cornice
e lentamente cadere nellʹabisso
con ali tremanti.
.

joselito sabogal

.
CATORCE

Canto letanías al viento.
Hay horror en mi cuarto
quince años de temer de
mi propia sombra
y mis heridas.
¿Por qué es tan lento
el tiempo ahora?
¿El sol estará
esperando por nosotros?

Quattordici

Canto litanie al vento.
Cʹè orrore nella mia stanza
quindici anni temendo
le mie ferite
e la mia stessa ombra.
Perché ora il tempo
è così lento?
Il sole sarà là ad attenderci?

Liber Tamayo, poesie

Traduzione di  Daniela Raimondi

5 Comments

  1. Sì, vero. Tradurre poesia dallo spagnolo è molto facile proprio per la vicinanza delle lingue, e forse anche della sensibilità poetica. Ciao Anila, tanto che non ci sentiamo… Un abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.