Alessia Bronico: LA CONTADINA FURBA di Bartolomeo Smaldone

venus angelic- matryoshka

 matryoshka-by-venusangelic1.j

.

 

La contadina furba è una raccolta di 47 poesie edite per i tipi di LietoColle nel 2016, l’autore è Bartolomeo Smaldone nato ad Altamura nel 1972. Pubblica la sua prima raccolta nel 2003 Del vento e del rovescio della medaglia (Gelsorosso), seguono altri lavori poetici, scritture per il teatro e la musica, e due romanzi.

.

Il mentore inanimato e il barlume di follia
.

Accadrà,
il mentore è uno che ha viaggiato
Nei posti dove si facevano gli affari
barattando barili di grano
con del pessimo raki
lui era sempre decisivo
con le sue poche parole
alle quali tutti credevano
perché la verità non esce mai dalla bocca
al contrario, è un buon affare
che si chiude con una stretta di mano
Dunque, accadrà
quando tutti si disporranno in fila
e in pochi potranno restituire
ciò che avranno preso

 

La contadina furba, ovvero il sassolino ridotto in polvere che trovò dimora in una scarpa fuori moda, si snoda nelle pagine in titoli che sono essi stessi brevissimi racconti e in piccole verità. Bartolomeo è figura saggia, è Mentore che guida Telemaco, è una voce che dice e descrive piccole realtà: « perché la verità è un buon affare/ e il mentore conosce le intenzioni/ e tutti lo temono per questo». Tutti temono i poeti, li temono perché ascoltarli è epifania, rivelazione e gli uomini spesso non sono pronti al cambiamento. «Il punto è questo:/ attieniti a una certa rilevanza/ mai a quel che sembra»: tu lettore scava a fondo, sradica le parole dal foglio e lasciale vivere, chiediti “sono io?”, perché in ogni rigo, in ogni a capo, in ogni virgola potrebbe nascondersi anche una parte di te, il sassolino che era nella tua scarpa. Sono io che nasco e muoio, che sono sotto accusa, che mi libero dalla colpa, che mi carico del senso di colpa? Sono io che leggo, mi leggo tra questi versi? Chieditelo lettore: « Teoricamente non esistono limiti alla simbologia dei doni né al senso delle parole».

La « contadina furba» chi è?  La mia mente è andata a Calvino, alle sue Fiabe italiane uscite nel 1956, tra queste figura un racconto dal titolo, appunto, identico a quello della raccolta di Smaldone. Non mi chiedo se ci sia un nesso tra i due lavori, potrebbe essere una casualità (anche se alle casualità non credo), potrebbe essere la volontà di rendere onore ad un autore amato. Però azzardo nel considerare che questa sia una raccolta di fiabe in versi. Accadimenti fantastici che trovano collocazione nella realtà tra ostacoli e pericoli, antagonisti che lasciano spazio a lei, che esiste solo perché « Il poeta ha visto tutto»; ci ha visto, esistiamo, la contadina siamo tutti quanti noi.

.

venus angelic- matryoshka

 matryoshka-by-venusangelic1.j

.

Quando ti avvicinasti, le tenebre impallidirono e l’arcolaio riprese il suo verso

 

Penelope, hai un pallore lunare
Saranno forse le bacche
o l’interstizio tra te e lo sconosciuto
che ha molte qualità
[devi ammetterlo] non ultima la pazienza
E non è una questione di talamo soltanto
che la scommessa era
far vibrare il cuore di una quercia
e dopo il muso del cane
e dopo ancora
la protogeometria dei vasi

Alessia Bronico

.

 

cover

Bartolomeo Smaldone, La contadina furba- LietoColle Editore 2016

.

Riferimento in rete:

http://www.lietocolle.com/2016/08/anteprima-editoriale-bartolomeo-smaldone-la-contadina-furba-2/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...