TRA PARENTESI – Costanza Lindi: Valentino Zeichen – una poesia senza padroni

dino valls

dino valls

.

Assunzioni esemplari

L’alchimia è eresia
la chimica, al contrario, è religiosa
ammirate nelle ascensioni
la competenza che i ministri della chiesta
ebbero in fatto di gas.

Le depressioni della gravità
sono avverse
ad ogni elevazione morale.
Invano agguantanuvole
annaspano in aria
per aprire un varco al miracolo.

 

Valentino Zeichen, Giuseppe Mario Zeichen (Fiume, 1938 – Roma, 2016), è stato un autore italiano.

.

dino valls

dino valls01

.

I suoi versi sono generati dal gioco poetico di cui si fa portatore. Egli racchiude grandi nozioni, interessi, passioni, in una poetica che si fa “surreale”. Appassionato di storia egli ne narra i retroscena con l’occhio curioso del bambino che osserva e talvolta si burla di ciò che vede.

 

Lati di una generazione

Come facce di uno stesso dado
abbiamo corso
nell’azzardo autorizzato
del caso;
di coloro che avevamo
alle spalle o affiancati
non sappiamo niente
forse capovolti
più forse in gloria,
dal nascosto riserbo dei lati
non ricavammo altra versione.
Questo nulla a mala pena
le parole ci nascosero.

.

dino valls

dino valls

.


Racconta storie in versi giocando con la scrittura ma anche con la lettura. Il lirismo del messaggio che lancia si fa ancora più evidente nel suo essere diretto, tramite immagini chiare e definite nel dettaglio, come nella poesia d’avanguardia.

 

La Poetica

Nel tagliarmi le unghie dei piedi
il pensiero corre per analogia
alla forma della poesia;
questa pratica mi evoca
la fine perizia tecnica
di scorticare i versi cadenti;
limare le punte acuminate,
arrotondare gli angoli sonori
agli aggettivi stridenti.
È bene tenere le unghie corte
lo stesso vale anche per i versi;
la poesia ne guadagna in igiene
e il poeta trova una nuova Calliope
a cui ispirarsi: la musa podologa.
.

dino valls

dino valls_004

.

Catulliano nel suo esprimersi azzardato, rischioso ma irruente il suo tentativo di fare poesia nel concreto su basi artistiche solide e idee chiare.


Le età dell’universo

Il cielo è sottosopra
sconvolto dai soliti
lavori teorici in corso,
non passa lustro senza
che una dispettosa teoria
tiri l’elastico anagrafico
all’età dell’universo,
che la lente anamorfica
d’un telescopio non gonfi
il tempo e retrodati l’infinito.
Riparato il guasto alla
Scarsa stima precedente,
ogni nuovo scatto numerico
è corruzione statistica
che approssima ai quanti.
Le teorie non pagano pegno
e neanche le successive
ipotesi correttive.

Un lettore spensierato può sorridere del suo poetare fino a sentire vicina e stimolante questa “ironia morale” e autoironia basata sull’esigenza di esprimersi il libertà.

Una poesia senza padroni. Riconosciuto dalla critica un “bastian contrario talentuoso” Valentino si avvicina con il ritmo sicuro di chi conosce molto alla realtà che ha vissuto e che vive.

Costanza Lindi

Un pensiero su “TRA PARENTESI – Costanza Lindi: Valentino Zeichen – una poesia senza padroni

  1. Pingback: TRA PARENTESI – Costanza Lindi: Valentino Zeichen – una poesia senza padroni | RIDONDANZE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...