Daniela Raimondi: Traducendo Louise Glück

andré maynet

andré maynet — 01

.

Sirena

Diventai una criminale quando mi innamorai.
Prima ero una cameriera.

Non volevo andare a Chicago con te.
Volevo sposarti, volevo
che tua moglie soffrisse.

Volevo che la sua vita fosse come una piece teatrale
dove tutte le parti sono parti tristi.

Ma una persona buona può pensare cose simili?
Ragionare in questo modo?  Merito

Credito per il mio coraggio.

Mi sono seduta nel buio della tua terrazza.
Tutto mi era chiaro.
Se tua moglie non ti lasciava andare via,
provava che non in fondo non ti amava.
Se lo avesse fatto
avrebbe voluto vederti felice.

Adesso penso
che se i miei sentimenti non fossero tanto profondi sarei
una persona migliore. Una volta ero
una cameriera, portavo otto bicchieri per volta.

Ti raccontavo i miei sogni.
La scorsa notte ho visto una donna seduta in un autobus buio –

Nel sogno, lei sta piangendo, l’autobus
parte. Con una mano
saluta; con l’altra accarezza
un contenitore di uova pieno di bambini.

Il sogno non salva la ragazza.

.

Siren

I became a criminal when I fell in love.
Before that I was a waitress.

I didn’t want to go to Chicago with you.
I wanted to marry you, I wanted
Your wife to suffer.
I wanted her life to be like a play
In which all the parts are sad parts.

Does a good person
Think this way? I deserve

Credit for my courage–
I sat in the dark on your front porch.
Everything was clear to me:
If your wife wouldn’t let you go
That proved she didn’t love you.
If she loved you
Wouldn’t she want you to be happy?

I think now
If I felt less I would be
A better person. I was
A good waitress.
I could carry eight drinks.

I used to tell you my dreams.
Last night I saw a woman sitting in a dark bus–
In the dream, she’s weeping, the bus she’s on
Is moving away. With one hand
She’s waving; the other strokes
An egg carton full of babies.

The dream doesn’t rescue the maiden.

.

andrè maynet

andré maynet 6

 

La paura del Funerale

In un campo vuoto, nelle ore del mattino
il cadavere attende che qualcuno lo reclami.
Il suo spirito gli siede accanto, seduto su una piccola pietra –
Nulla più gli ridarà una forma.

Pensa alla solitudine del corpo.
La notte, vagabondando nel campo tosato,
abbracciato stretto alla sua ombra.
Un tale, lungo viaggio.

Ed ecco di già le remote, tremolanti luci del villaggio
che non si fermano al suo passaggio ma si allungano sui solchi.
Sembrano così lontane
le porte di legno, il pane e il latte
giacciono sul tavolo come pesi.

Da: Descending Figure. © 1980 Louise Glück  Online Source

.

The Fear of Burial

In the empty field, in the morning,
the body waits to be claimed.
The spirit sits beside it, on a small rock–
nothing comes to give it form again.

Think of the body’s loneliness.
At night pacing the sheared field,
its shadow buckled tightly around.
Such a long journey.

And already the remote, trembling lights of the village
not pausing for it as they scan the rows.
How far away they seem,
the wooden doors, the bread and milk
laid like weights on the table.

from Descending Figure. © 1980 Louise Glück.  Online Source

 

 

Annunci

Un pensiero su “Daniela Raimondi: Traducendo Louise Glück

  1. Pingback: Daniela Raimondi: Traducendo Louise Glück | Daniela Raimondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...