Ricordando Gabriella Maleti

roberto maggiani- esperienza , gabriella maleti

gabriella esperienza

Gabriella non è solo fotografa, è amica, figlia, sorella. Ci si scambiano le paure…

“…Che posso dirti, sorella? Che pesto i piedi/ e dico no al cielo, alle promiscue nubi che mi rapiranno? / Vorrei chiudere definitamente gli occhi, ora, lasciare/ il mio cane, le mie erbe, ora, con la tua mano nella mia.”

“…Sapessi come, …, vorrei essere su un baroccino/ tirato da una inquieta cavallina nera./ Potremmo essere insieme nel vento/ di marzo, tra campi, alberi e viole,/ lì lì, viole quasi aperte.”

Ora Gabriella, percorso il lungo corridoio con le sorelle verso la luce, è andata oltre su quel baroccino tirato da una inquieta cavallina nera in questo vento di marzo, come sapeva.  La sua macchina fotografica non serve più;  lei già prima vedeva oltre, con la sua immensa umanità e speciale sensibilità. La sua mano  in quella di Gabriella,  che crede nella luce dello spirito.

Le penso con grandissimo affetto. Le abbraccio in questo vento che ci lascia disorientate ogni volta che una parte. Sentirsi sorelle vuol dire questo, credo.

Vittoria

gabriella maleti-acqua

main

.

gabriella maleti-poesia

maleti gabriella   Gabriella Maleti è mancata ieri, nel pomeriggio di Pasqua. Era nata a Marano sul Panaro (in provincia di Modena) nel 1942. Ha vissuto molti anni a Milano e poi a Firenze. Era fotografa e autrice di video, nonchè redattrice de “L’area di Broca”. Curava con Mariella Bettarini le Edizioni Gazebo ed è presente in molte antologie di poesia italiana contemporanea.

Il suo sito ufficiale: http://www.gabriellamaleti.it/

**

Altri riferimenti in rete:

https://cartesensibili.wordpress.com/2015/12/29/tempiquieti-vittoria-ravagli-leggendo-vecchi-corpi-di-gabriella-maleti/

https://cartesensibili.wordpress.com/2014/07/20/trasmissioni-dal-faro-n-66-a-m-farabbi-prima-o-poi-poesie-di-gabriella-maleti/

Annunci

21 pensieri su “Ricordando Gabriella Maleti

  1. l’assenza e il silenzio vanno stracciati quando manca una cara compagna, quando serve fare sentire che si è vicine le une alle altre. Cartesensibili, in ognuna/o di noi, è vicina a Mariella Bettarini che sempre ci è rimasta con Gabriella Maleti accanto nel nostro percorso. f.f.

    *

    Ora siamo nella soffitta che respira misteriosamente,
    esecrati prima anche da noi, ora concetti privi di
    gloria terrena, bianchi come neve nella soffitta,
    soffitte di neve, e uccellini mai più sparuti.

    Gabriella Maleti- da Esperienza-

  2. Sono vicino a Mariella , gli siamo tutti vicini anche se lontani . Non dimenticheremo mai Gabriella e le parole della sua poesia ; quelle che “contano”e che rimangono come un bellissimo dono .

  3. E’ una dolorosa notizia. Partecipo al dolore di Mariella e dei suoi cari. Quanto a noi… ci sentiamo tutti un po’ orfani anche se ha ragione Leopoldo: nessuno potrà toglierci il suo dono.

  4. Profondo cordoglio per Gabriella e su tutto mancano le parole.
    Un abbraccio a Mariella a cui sono vicina.

  5. oh…no! resto malissimo… l’ho stimata molto e ho provato per lei grande simpatia. Un abbraccio affettuoso a Mariella

  6. La notizia mi rattrista molto. Ho avuto l’onore di dialogare con Gabriella e di antologizzarla. Merita spazio tra i contemporaneissimi.

  7. cara ragazza di campagna, riprendo le parole con cui ti ho incontrato:

    ” Qui termina/ e inizia la vita./ Qui mi fermo/ sul nero abito della terra/ del quale mi vesto/ e ne proclamo l’innocenza,/ qui nella struttura compatta/ dei suoi fianchi,/ alle sue azioni di fecondità/ e fulgore. /Qui mi fermo e amo/ con la solitudine del pane/ nella verità dei mutamenti/ della terra/ che converte il seme e la vite/ in antiche forme di pace.”

    in “Famiglia contadina” , Forum- Quinta generazione 1978

  8. Pingback: Gabriella Maleti 1942 – 2016 | uniforme-mente

  9. Gabriella Maleti ha lasciato una segno di unicita’, ha vissuto un impegno totale attraverso e oltre la scrittura. Della persona umana posso dire che arricchiva ogni colloquio d’amicizia con una capacità di ascolto preziosa. Adesso e’ attraverso le sue opere che il dialogo d’intesa spiritualita’ potra’ continuare, dolore e luce…

  10. non dimenticherò mai Gabriella, la simpatia, il sorriso complice, la scrittura in prosa e in poesia, l’ironia, la solidarietà…

  11. Un vuoto che s’allarga via via che passa il tempo. Dove troverò la complicità dell’ironia, la visione
    sottosopra del vivere, la saggezza delle nostre risate…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...