I mille volti estranei

gustave caillebotte- strada parigina

gustave-caillebotte-rue-de-paris-temps-de-pluie

 

della città dove giro
mi metto in giro come un passeggero e
corro corro attraverso i quartieri come altre città
lontano oltre le periferie
senza riconoscere una casa
la mia casa è sempre altrove
vedo uscire le stelle  dal cielo
mi domando se anch’io dal cielo esco?
cavo ogni mio pensiero non è mai
abbastanza luminoso
la notte mi accompagna
un silenzio senza fine m’insedia

giro mi metto in giro
e spesso perdo persino
il mio sguardo
vago rincorre questo e quello
senza mai un punto
di finito
tra geometrie di sconosciuti
palazzi nel groviglio di strade  compongono
le illusioni e gli ideali
metropoli  senza mai respiro d’infinito
e  passeggero anche il cielo tra queste mura
senza fondazione nella nostra vita
luminoso e vasto
si affaccia al mio occhio
dove la città si perde in sottili linee d’ombra
in mille vie e cunicoli che amplificano
serbatoi di sofferenza nascosti
spacciando  per esistenza
questo resistere dovunque resistere al tempo
all’incuria alla sopraffazione di una immane paura
che s’incarna e ci coltiva in cuore l’ansia
di non vedere  più domani e  oltre l’invisibile nostro
il cielo un’altra volta.

 

 

Advertisements

3 pensieri su “I mille volti estranei

  1. Non so chi leggerá questa mail e se mai verrá letta, ma voglio dirti che questa poesia é il meraviglioso vuoto della vita sbattuto nel cuore, ed é bellissima. Con la pelle d’oca ancora dentro, complimenti.

    Enviado desde mi iPhone

  2. Bellissima. Con la pelle d’oca. Il vuoto della vita. (non posso che fare da eco al commento di Pois Truscia, che ha trovato le parole più giuste, le più semplici)

  3. vi ringrazio, purtroppo ho commesso un errore nel postarla, credevo di averlo fatto nel mio blog, fernirosso.Poco dopo ho scoperto di non averlo fatto ma…cancellandolo sarei stata antipatica, avrei cancellato anche il commento della prima lettrice che lo aveva inviato subito, d’impeto. Così l’ho lasciata qui, senza nemmeno mettere il nome. Vi ringrazio ancora. fernanda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...