C.G.Jung e “Lo specchio più chiaro”: I mandala – Viviana Vivarelli- PROPOSTA DI RILETTURA

IL MANDALA- KHILKOR

“…sognai un cerchio di donne accoccolate in una grande sala, con le braccia allungate verso il centro come per un rito
(V.)

“..ero nel cortile di un palazzo orientale, attorno si aprivano le porte di tutte le sale, e al centro c’era una vasca circolare, mi sentivo in profonda pace e bellezza.”
(sogno di Enzo)

“…tutte le strade finivano in un luogo rotondo, là io mi sentii al termine del mio cammino
(sogno di Laura)

Tu sei la casa e l’abitante della casa
(Testo lamaista)

Diceva Jung che molte cose nascono dai sogni: le fiabe, i miti, le religioni, i riti e le Grandi Immagini in cui gli archetipi si comunicano. E’ l’IMMAGINAZIONE ATTIVA il grande canale che apre la comunicazione con gli archetipi e , nel sogno come nell’arte, essi si rivelano.
Quando le energie si riuniscono in modo armonioso, si apre la via verso il Sé . Affiora il grande archetipo dell’integrazione con i suoi simboli. La crescita ideale viene mostrata, nel sogno, nella visione e nell’arte, attraverso una immagine costante: il MANDALA, l’immagine del Sé. Il mandala non è una immagine creata dalle religioni o dai riti o dall’arte, il mandala appare come sogno, o segno o visione…

CONTINUA QUI: https://cartesensibili.wordpress.com/2012/02/17/c-g-jung-e-lo-specchio-piu-chiaro-i-mandala-viviana-vivarelli/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...