TELEGRAMMA- Mittente Brian Hatton

arnau alemany

arnau alemany.

.

“Cento solitudini formano il fascino della città di Venezia- questa è la sua formula magica. Un’immagine per l’uomo del futuro”. L’osservazione di Nietzsche non si riferisce alla “folla solitaria” spettro dell’angoscia collettiva, né all’Uomo della Folla di Poe, che trova una vitalità vicaria tra la moltitudine,ma all’artificio della solitudine lussuosa: la solitudine come suprema raffinatezza di tutto il disegno urbano.E’ possibile che si arrivi alla città per raggiungere la solitudine? Potrebbe essere la premessa non espressa della città moderna e del suo individualismo utopico. Per solitudine non inendo isolamento.L’isolamento è uno stato di natura; la solitudine è opera della cultura.L’isolamento è un’imposizione, la solitudine una scelta.

Brian Hatton

da Paesaggi migratori. Cultura e identità nell’epoca postcoloniale, di Iain Chambers

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...