Sparire- Nadia Agustoni

manifesto d’epoca

kabarett_cabaret_poster_wintergarten_houdini

Non so dire quando lessi la prima volta di persone rapite dagli UFO, scomparse e riapparse dopo viaggi in astronave in compagnia di esseri che sembrano partoriti dai maghi di Hollywood esperti in effetti speciali. Uno o due di questi “maghetti” si deve essere di recente arruolato nell’Isis, perché dalle pose che questi tipi assumono, di volta in volta alla Ben-Hur o alla Rambo, sembrano usciti da una scuola della Los Angeles degli attori. E pensare che si dicono anti-occidentali, ma se il nemico vero lo si porta dentro, ecco serviti i peggiori stereotipi orientalisti e proprio da chi in apparenza l’occidente lo ripudia. Povero Edward Said, deve rivoltarsi nella tomba, tanto più che l’Isis imprime la sua cacca ideologica su menti deboli, complessati, stupratori legittimati dalla shari’a, esibizionisti, predatori vari ecc. Questa fauna la si trova in ogni angolo del mondo, con buona pace dei profeti, ma forse tutta la messinscena è un replay continuo del “grande fratello”, ovvero come stare sotto le telecamere il più a lungo possibile. Qui siamo in presenza di un fenomeno della sparizione: da una vita normalmente anonima alla riapparizione mediatica. Come per i rapiti dagli UFO quel che conta è la narrazione che ne fanno. Essendo dei perfetti robot non narrano in prima persona, ma eseguono. Il regista non lo conosciamo. In ogni caso, per agglutinare l’attenzione degli occidentali, basta un coltello da cui cola il sangue, perché l’orgia della morte inflitta agli innocenti è dai tempi di Erode che tiene banco. Mi chiedo anche, scusate l’ironia, se le divise arancione indossate dalle vittime non arrivino da Guantanamo, dove ora i detenuti vestono di bianco. Intanto assistiamo allo strano fenomeno dello sparire e riapparire e non credo si tratti dei vecchi miracoli, padre Pio ecc. Piuttosto Houdini: casse a doppio fondo, trucchi da prestigiatore e via dicendo. In un parola: abilità.

Nadia Agustoni

Advertisements

3 pensieri su “Sparire- Nadia Agustoni

  1. Un’abilità che sparge ancora sangue e moltiplica l’odio, gli stereotipi e i sospetti reciproci. Un caro saluto e un grazie a Nadia Agustoni per questa sua riflessione.

  2. Già per email scrissi a Nadia ciò che pensavo e lei sa benissimo visto che spesso ci siamo trovate allineate nel pensiero e nelle riflessioni che condividiamo quasi fossimo sorelle . Grazie per la chiarezza. f

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...