ISTANTANEE- Leggendo “BERENICE”- fernanda ferraresso

gimbo 60

jimbo 60

.

Ti ho vista

perché così Berenice vieni
e posi il tuo gesto sulla mia sete
sulla mia piccolissima risma
d’impermanenza
tra un qui e un altrove
io altra e tu in fuga
tra corridoi di parole e frasi interrotte
terremoti dell’essere
in me te  dormiente  il mondo  il cosmo
scavalcando le ore
come da camicie di forza vengo
strappando le cinghie dei tendini
correndo come l’acqua corre
nei cassetti della tua mia memoria viva
in una notte nera dove i tuoi occhi accendi
di vago immenso un tempo che ha un lascito
in te e in me che ti vedo
dentro un palmo preciso  il tuo sguardo rappreso
e la paura d’essere un sogno
svanito nell’armadio del tempo
nell’evidenza che tutto

tutto sempre è solo

e un grande gioco e i passi di nessuno
lasciano impronte   un lieve fruscio di scarpe
il gatto sulla porta  che fa la conta e tu  dentro il camino
fumi la tua pesantezza
d’essere qui  ancora furtiva e chiara  in una veste di pioggia
mai logora  tu voce  d’intensità precisa
maestra e geranio e buio e balcone
dentro la tua faccia aperta

se potessi Berenice
berti  se potessi con il dito inseguirti
come su questi fogli d’erba e prato altissimo e gola di montagne
golene pluviali di speranze dove tutto il presente
sta di guardia ai nostri occhi
tra tutti i segni lanciati dalle palme in una sabbia fine  antichi
noi   ancora distanti   in fondo ai crepacci   notturne stalattiti noi
dentro le stelle fossili
aldiqua dell’altrove senza un confine
in cui traghettarci in questo stagno piano specchio
che ci unisce   ancora annodando filo per filo
segreti
la voce
l’amore.

*

leggendo Berenice, di Marco Munaro- Il Ponte del Sale editore  2014

 

Gli ho risposto così, a Marco Munaro, che mi aveva inviato il libro di cui solo poche tracce avevo trovato in rete e subito avevo sentito mio perché vivo, di suoni, eco, tempo, in così breve spazio e ampio, vasto largo…  Perché così è il libro:  una voce che ti naviga il corpo, ti nevica dentro i suoni di luoghi in cui noi, sì noi, viviamo senza badare alla incauta bellezza che ci viene incontro, senza riserva di se stessa, del suo corpo caduco quanto lo è il nostro, tutto il corpo dell’universo e solo per questo salvo, in quel suo sciogliersi da sè dissipandosi, in miriadi di rivoli e voci  generandosi mai abbastanza prossimo e remoto, in-finito eterno. Lo raccomando, perciò, a tutti coloro che vogliono mettersi in viaggio e scoprire che la meta è…
per ognuno una terra una luce una memoria e una voce anche qui, nel buio luminosissimo fitto corpo di Berenice.

fernanda ferraresso

.

Berenice, sestina seconda, by Marco Munaro, Luca Rizzatello

https://prufrockspa.bandcamp.com/

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Marco Munaro, BERENICE- Il Ponte del sale Editore 2014

postfazioni di Luigi Bressan e di Gianfranco Maretti Tregiardini

postfazioni di Luigi Bressan
e di Gianfranco Maretti Tregiardini – See more at: http://ilpontedelsale.csvrovigo.it/33-berenice-marco-munaro/#sthash.1mqq1GYV.dpuf
postfazioni di Luigi Bressan
e di Gianfranco Maretti Tregiardini – See more at: http://ilpontedelsale.csvrovigo.it/33-berenice-marco-munaro/#sthash.1mqq1GYV.dpuf
postfazioni di Luigi Bressan
e di Gianfranco Maretti Tregiardini – See more at: http://ilpontedelsale.csvrovigo.it/33-berenice-marco-munaro/#sthash.1mqq1GYV.dpuf

4 pensieri su “ISTANTANEE- Leggendo “BERENICE”- fernanda ferraresso

  1. è un libro davvero molto bello, una parola che mi ha portato indietro nel tempo, a momenti che ho in qualche modo vissuto e ora rileggevo in questi luoghi in cui Berenice passava e si faceva lei stessa corpo di memoria. Credo sia il più bello tra i libri di Marco. Ciao Giampaolo e buona lettura. ferni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...