UNA PORTA SENZA CHIAVE DENTRO VI ABITA POESIA

charlotte caron

Charlotte Caron .

Come la volta precedente ( https://cartesensibili.wordpress.com/2014/02/19/una-porta-senza-chiave-dentro-vi-abita-poesia-una-proposta-particolare/)  Angela Chermaddi ha fatto la spola tra lì e qua, portandoci le parole e la poesia con cui i ragazzi si cercano, cercano di (farsi) crescere leALI, diventando leali prima di tutto con se stessi e poi con la vita, dunque con tutto il mondo che, bisogna pur ammetterlo, la sua dose di colpa l’ha comunque nei loro riguardi. Cartesensibili sosterrà questo loro percorso facendolo anche proprio, facendo conoscere fuori, oltre la porta di quella casa penitenziaria che ora li trattiene, cosa sta maturando e cosa anche noi siamo tenuti a incoraggiare e a sostenere…e per NOI intendo TUTTI!

fernanda ferraresso
.

charlotte caron

charlotte caron .

SONO CREDIBILE?

Vivere felice è plausibile
—————-Soffrire insopportabile
Vivere insieme,  amabile
—————-Diviso inspiegabile
Vivere amato,  consigliabile
—————-Odiato inconciliabile
Vivere da eroi, gestibile
—————-Da vigliacchi fallibile
Vivere contento, preferibile
—————-Triste guaribile.
Sono credibile?
—————-Il mio stato d’animo è indescrivibile.
Non sono imbattibile
—————-Noi, insieme, indistruttibili
Da soli vulnerabili.
—————-Amare la vita è indiscutibile
Odiarla impossibile
—————-Si: sono credibile.
Il carcere è parola innominabile
—————Un posto infrequentabile
Con malessere  insostenibile.

ISSAM G.
.

charlotte caron

charlotte-caron.

AMICO, ASCOLTAMI

Ho cercato di nascondermi
dal dolore che mi punge
ogni giorno che passa
prego il dio di darmi la forza
per sopportare
la nostalgia, la malinconia
tra queste mura
che non vanno via
Nessuno qui che mi ascolta
il mio cuore è in rivolta
Il mondo è pieno di ladri:
uomini che hanno fatto la legge…
Non  parlarmi delle regole
perché per me non esistono
se solo i poveri devono rispettarle.
Amico, ascoltami!
Queste parole sono sacre,
cerca di capire:
dobbiamo cambiare
e non dire mai: “E’ tardi”

ALI MAMBRUK D.
.

charlotte caron

charlotte caron 7[4].

FERMATI

Fermati,
non usare violenza su di loro.
Anche se sono di un’altra nazionalità
sono sempre nostri fratelli.
Ci riscaldiamo con lo stesso sole.

ARUGLENT G.
.

charlotte caron

Charlotte Caron  (3).

DIALOGO ALLA FRONTIERA  ALBANESE

-Fratello doganiere, fammi passare!
-No, che sei clandestino.
-Ma non posso tornare indietro, non ho più nessuno.
-Torna a casa tua.
– Non ho né casa, né famiglia. Posso andare
solo avanti……fratello.
-Chiudo un occhio, vai. E Dio sia con te.

LEFTER C.
.

charlotte caron

charlotte caron.

DONARE UN SORRISO

Tante nuvole nere nel cielo
e nel cuore si addensano,
gravi pensieri che opprimono

un grande girasole inzuppato d’acqua
e sconfitto dal vento.

Soffriva in silenzio
con la sua corolla bassa
priva di energia, ma senza lamento;

in attesa di raggi di sole
per continuare a splendere, danzare sprigionare
l’allegria e donare un bel sorriso gioioso
a chi sa ascoltare, a chi sa apprezzare

e soprattutto a chi vive nel disagio e smarrito
nel buio più profondo.

RACHID B.
.

charlotte caron

charlotte caron nero

ANCHE PER ME

La speranza ti porta a credere
che sei una persona importante
in questo mondo.
devi sfidare
tutti gli ostacoli
per realizzare i tuoi sogni .
Io ci sono
allora c’è una speranza
anche per me.

ALI’ MANBRUK D.

4 thoughts on “UNA PORTA SENZA CHIAVE DENTRO VI ABITA POESIA

  1. in tutti questi ragazzi si sente una consapevolezza farsi strada ed è proprio quella che li porterà verso se stessi, quelli che prima non avevano mai guardato così compiutamente. Sono felice di ospitarli qui attraverso la loro poesia. f.f.

  2. “Ho cercato di nascondermi
    dal dolore che mi punge”.
    Riflettere su questo verso, la riflessione da un punto all’altro, da uno sbaglio ad un pentimento, oltre anche la rabbia di quando il neo-poeta scrive che le regole sono fatte per i poveri. E come dargli torto? Chi è ricco compra i migliori avvocati e via così. Ma dal dolore che punge chi difende? Mi ha colpito ogni poesia di questo post, mi piacerebbe anche leggerne delle altre. Grazie davvero.

  3. Spero che prendano coraggio, erano davvero stati molto contenti della pubblicazione precedente, ora hanno inviato queste che mi sembrano davvero sentite e mirate, non fanno una grinza e mettono le cose sotto una luce netta, si sente l’interrogazione e la necessità di chiarezza, segnano punti fermi, mentre già stanno prendendo forma in loro stessi. f.f.

  4. Grazie carissimi. Proseguiamo finché si può. E’ dare speranza, è dare gioia.

    “Possa io diventare ponte per chi deve attraversare fiumi.”

    Un abbraccio. Angela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.