GROUNDUNDERTHIRTY-Veevera: La 55esima Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia: un racconto enciclopedico ma

haupt & binder- enciclopedico palazzo, marino auriti

Haupt & Binder- Enciclopedico Palazzo del Mondo or Encyclopedic Palace of the World, ca. 1950 Wood, plastic, glass, metal, hair combs, model kit parts- marino auriti

.

Aperta il primo di giugno, prossima ormai alla chiusura, la 55esima Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia  (http://www.labiennale.org/it/biennale/index.html )  ha avuto alla sua guida un curatore molto giovane, Massimiliano Gioni.
Il tema da seguire il PALAZZO ENCICLOPEDICO ( http://www.labiennale.org/it/arte/esposizione/55eia/) , è un titolo ripreso da un fatto avvenuto tempo addietro, per la precisione nel 1955 quando l’artista italo-americano Marino Auriti si rivolse all’ufficio brevetti statunitense con una proposta incredibile: realizzare un contenitore in cui trattenere tutto il sapere dell’umanità. Costruire un palazzo così grande, più che ciclopico, alto e largo di una misura fuor di misura come fosse stato una grande roccia megalitica all’interno della città che lo avrebbe ospitato , Washington. Ovviamente non se ne fece nulla, allora, di una idea come quella, ma i tempi cambiano e arriva il momento in cui anche quanto era sembrato impossibile si può realizzare. E’ il caso della Biennale d’Arte del 2013. Il fatto fisico che la Biennale di Venezia raccolga in ogni padiglione ogni stato della terra, o gran parte di essi, e che non ci siano intoppi agli accessi, viaggiando tutti sui propri passi,credo abbia aiutato a realizzare l’utopia di Auriti, attraverso il sogno e il disegno di Gioni, il curatore di questa edizione. Il pedigree delle sue attività nel settore dell’arte, accumula eventi su eventi e non mi fermerò a riportarli. Ciò che nel percorrerla ho sentito, ma accade facilmente quando si va a visitare i dinosauri, non ho sentito ondate d’euforia, di quell’entusiasmo che sconvolge chi guarda e lo tiene alla morsa di uno sguardo allibito, stupefatto, ipnotizzato, insaziato, incazzato, turbato, smascherato, pungolato, irretito,calamitato …Insomma la Biennale dovrebbe smuovere le acque e non stagnare ogni proposta in una palude lacuna che tutto affoga e poi si ripristina. A far questo c’è già la politica!

.

.

I migliori? Ma, ho qualche dubbio ma prendendo tutto per quel che hanno detto le opere portate suggerisco: Danimarca, Belgio, Chile, Inghilterra. E . Ho trovato in rete un video che è certo enciclopedico per la gran quantità di dati che porta relativi al come si va alla Biennale d’arte, che gente guarda e come guarda. La nostra amata Italia sempre bacchettona e impacchettata, non osa toccare la patata bollente di un sapere che invece che enciclopedico è diventato un tessuto da tappezziere, come i libri che si usano per arredo, un tanto al metro quadro, perché quello fanno: quadro, non cultura, non sapere!

.

.

.

.http://youtu.be/2lv7Qy22rZk

Aperta fino a novembre, il 24, andarla a vedere a fine stagione forse farà godere una città più solitaria e adamantina, che appare e scompare nelle cavee della nebbia ma ancora brilla con il sole.

Veevera

.

haupt & binder- enciclopedico palazzo, marino auriti

marino auriti1

**

 Riferimenti in rete:

http://www.labiennale.org/it/arte/esposizione/55eia/

http://universes-in-universe.org/eng./bien/venice_biennale/2013/tour/palazzo_enciclopedico/03_marino_auriti

http://universes-in-universe.org/eng./bien/venice_biennale/2013

http://universes-in-universe.org/eng./bien/venice_biennale/2013/massimiliano_gioni

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.