Trent’anni di poesia. Tra piombo e anima la poesia di Pino Menzio- Fernanda Ferraresso

gian paolo dulbecco

dulbecco

.

Avere lo sguardo limpido
del pescatore di spugne; che scende
giù nel celeste cupo
dell’abisso, il pensiero più profondo
che porta la salvezza.
Eschilo, Le supplici

La prima tappa è questa, la prima finestra, a cui altre si aggiungeranno chiudendosi e schiudendosi. Ma.
Non c’è viaggio, in questa poesia c’è cammino, un passo dopo l’altro, nell’accadere delle cose che si snodano e ripiombano addosso, senza rumore manifesto, corpo a corpo a diretto contatto dello sguardo, di ciò che costruiamo dentro, in noi, facendosi via via più attento, rigoroso e a cui la riflessione fa da continuo compagno. Un passo dopo l’altro la poesia chiarisce la sua parola, s’impegna qui e là ma soprattutto in sé dove il cammino porta. Tutto ciò che è luogo si fa logos e la poesia lo abita facendosene forma, orma, impronta, in lampi scende fino all’estuario delle voci e all’orizzonte in cui tutte le acque della memoria confluiscono. Il titolo allora, quella pesantezza del piombo, è nell’anima della parola che si aggancia, quasi come un’esca con cui cercare nel mare il miracolo che poi affiora, qui e là, appunto, tra groppi di vento e nuvole di pioggia, in una notte che è pesca viva e  va dilatandosi, aprendosi, come un segno, che non si riesce a comprendere, ad afferrare fino in fondo ma è lì, tangibile, praticabile, nell’arco intero della vita.

fernanda ferraresso

.

gian paolo dulbecco

Gianpaolo Dulbecco- Dei sogni veri, dei sogni falsi

.

 

TANTO BASTA

Nella salita lungo le ore
che paiono sovente
come dirupi ripidi, perduti
tra molti, troppi segni, voci, tracce,
falsi appigli in lotta
che si elidono, taglienti
schegge di ghiaccio sui costoni,
frammenti confusi – rimane
qualcosa a cui aggrapparci,
poco più di nulla

ora che anno dopo anno
scorre impassibile sulle foglie,
forse senza un ritorno, quanto
dal profondo di ciascuno
riusciva in sé a farci curvi
si rivolta in dubbio- l’ansia
tracima piano,
intride goccia a goccia
un’acqua salata nella mente

esile, forse quasi spezzato
ma chiama ancora avanti,
tanto basta.
.

*

QUALCHE FINESTRA

Non è tardi,
è solo passato un altro giorno
uguale a tanti – un mare
di tetti, di case, il fumo dei camini
che sale diritto verso l’alto
e si mescola alla nebbia, poca neve
stinge sui pali dei lampioni,
maschera le insegne. Di notte

rimane sempre accesa
qualche finestra – sono barche,
lampare, fratelli sconosciuti
che tentano comunque- come si faceva
un tempo su ogni sorta
di nave a vela, con un piombo
su di un filo leggero intervallato
di nodi: un piombo, un’anima,
un filo troppo breve
intaccato di sale, lo scandaglio
delle acque profonde.

 

gian paolo dulbecco

gian paolo dulbecco

IL TOTALMENTE ALTRO

L’arco leggero di una felce
dalle foglie gemine
o pianamente alternate,
il cespuglio di spine e bacche rosse
a lato del sentiero,

l’albero da frutta,
la pianta d’alto fusto
che respira nei giardini dietro il fiume
o nelle forre di montagna,

il fiore minimo
nascosto nella fessura di una roccia,

con la pace interna, l’equilibrio dei tempi,
la piena adesione alle stagioni

sono il rovescio della storia,
il totalmente altro
rispetto alla nostra vita.

Se non è possibile portarli
nei nostri giorni, quotidiani
lacci di cavi a cui non spunta
mai una foglia, un germoglio
nel nodo di una fibra,

se non è possibile
perché l’urto ci romperebbe come vasi,
serbane almeno la memoria, il pensiero chiuso
dietro il battere delle vene:
lo scatto di una lama
che spieghi la tua pena, che la nomini.

*

( UN MURO )

Ciò che appare solido, continuo,
quinta e sfondo ai nostri pensieri

sale, si muove, dà misteriosi appigli,
sa come aprirsi,
respira.

*

Piègati
come un ramo sotto la neve.

Lasciati intridere dall’acqua,
asciugare dal vento.

**

Pino Menzio- Un piombo, un’anima. Poesie 1980-2010
La Vita Felice Editore, Milano 2013

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.