DIARIO- Anna Maria Farabbi

Cy Twombly-The fire that consumes all before it

Cy Twombly-like a fire that burns

.

La strada che separa Perugia da Bologna è lunga tre ore. Guidavo dopo essere uscita dall’ufficio, diretta alla libreria Ibs, accanto alle due torri, per presentare il libro postumo di Paola Febbraro, da me curato. Mi chiedevo perché alzarsi alla mattina alle sei, vivere l’ufficio concentrata, percorrere già stanca una lingua di cemento senza un gettone, un rimborso, un niente fino a parlare tra i lussuosi libri della grande editoria.

Una ventina di persone davanti, in ascolto. Io dico, canto, racconto le trame di cui è tessuto il libro di Paola, mentre la poesia si apre, incontra, entra.

Dopo l’applauso finale, una persona in prima fila si alza. Acquista una copia con le lacrime agli occhi. Se la porta in petto e mi dice che non può fare a meno di acquistarla: non può tornare a casa sola, senza avere con sé quel canto. Sente che è un’esperienza in atto, interromperla sarebbe un taglio.

Dopo, mi dicono che la signora guadagna solo duecentocinquanta euro al mese. Scegliere tredici dei suoi euro per un libro è decisamente un fatto grave.

Ecco, ritorno a Perugia lungo la stessa via, alle due di notte sono a casa. Viaggio nel buio, tra i fari, ruminando commossa in silenzio. Il mio lavoro di cura, forse tutto il mio canto e quello di Paola Febbraro ha un senso che si convoglia in quella copia venduta.

Offro la gratuità utile del mio viaggio al grande mercato dei mercanti e alle tempie distratte dei ricchi.

C’è chi ancora si alza e riconosce il canto come necessario, irrinunciabile pane d’ascolto.

C’è chi ancora serve la poesia degli altri con amore.

.

Anna Maria Farabbi– Perugia Bologna – Bologna Perugia- 17 aprile 2013

**

Riferimenti:

https://cartesensibili.wordpress.com/2012/02/12/trasmissioni-dal-faro-n-29-a-m-farabbi-paola-febbraro-stellezze/

https://cartesensibili.wordpress.com/2012/05/22/anna-maria-farabbi-ricordo-di-paola-febbraro-nellanniversario-della-scomparsa/

12 Comments

  1. è un corpo vivente, è luce questa testimonianza
    porta acqua viva, trasparente
    canta il sole che la vera condivisione ha nel petto, narra il “servizio” gratuito e sereno come pane da spezzare, per nuove fioriture
    ringrazio Anna Maria Farabbi

  2. a proposito di un fatto accaduto:
    da quando è uscito ho sempre con me nella borsa il libro di Anna Maria, ABSE. Una mia allieva (quest’anno, per intervento del ministero, mi sono trovata a insegnare dopo più di trenta anni alle superiori catapultata in altra disciplina e con ragazzi delle ineferiori). Dunque sono in classe, che spiego le texturizzazioni e mostro come si eseguono e a quale scopo si possono utilizzare quando mi esce dalla borsa il libro.Una allieva, Asia, mi chiede di cosa si tratti, di cosa parla, perché lei ama la poesia. Ha 13 anni. Le porgo il libro, affinchè lo possa leggere e capire da sola di cosa parla. La vedo posizionarsi sulla soglia della porta, dopo i primi tre secondi di lettura. E lì resta fino alla fine delle due ore.Imperterrita ha letto senza distogliere lo sguardo un attimo.Mi riporta il libro al suono della campanella con una richiesta: – me lo riporta la prossima volta? Sono a pagina 90 e vorrei finire di leggerlo.-
    Allora le chiedo di rimando:- ma ti è piaciuto? cosa ne pensi?-
    E lei a me:- queste poesie pesano tutte e non si può correre nel leggerle,devo ritornare indietro più volte perché ogni volta vedo aprirsi porte diverse. Vorrei arrivare in fondo per vedere dove sta il ritorno. –
    Ero felice: una ragazzina di 13 anni mi aveva dato in un flash una lettura profonda e mi aveva dimostrato una partecipazione di percorso mentre ci sono adulti che faticano a leggere e a dire anche solo due parole in croce con la stessa intensa attenzione sulla medesima opera.
    fernanda

  3. È il linguaggio, il mezzo attraverso cui possiamo generare affezione.
    Dialogare coi propri conflitti è l’atto autentico che genera nuove sintassi, nuovo linguaggio, affezione rigenerata.
    Tanto più riusciamo vedere ciascuna dimensione – che siano eventi o emozioni del mondo – in una forma dal profilo e dai dettagli chiari, tanto più il nostro linguaggio diventa meno prolisso e nitido. Quanto più il conflitto si manifesta esperienza rivelatrice tanto più diventeremo cittadini dell’umano che abita in noi.

  4. Due esperienze parallele, quella del diario e quella nel commento di Fernanda, che mi rincuorano e mi incoraggiano nel mio “predicare” sempre che è nostro compito (di adulti) gettare dei semi di cultura, di sensibilità, di anima direi, e se anche uno solo attecchirà sarà stato un successo enorme… Grazie.
    Luciana

  5. Quando è successo, non molto tempo fa, lo dissi ad Anna che ne rimase colpita e anzi mi chiese di ringraziare Asia, perché si sentiva onorata della sua attenzione, non credeva che in così verde età fosse possibile avere una lettrice quale si è dimostrata. Da parte mia ero in festa.
    f

  6. Esperienze differenti in cui il legame e l’attrazione per la pura creatività in questo caso espressa con la poesia crea una dimensione fuori dal tempo, la serenità che si prova nel parlarne o nel leggerla sembra un rinascere e in maniera sottile crea dipendenza. Il sacrificio del viaggio viene azzerato dall’esperienza della presentazione del libro in cui i confronti arricchiscono l’animo e la lettura occasionale dell’alunna gratifica per la grande capacità dell’insegnante nell’esser riuscita a trasmettere amore per ciò che per antonomasia esprime libertà : la poesia.
    Bellissime esperienze! Il mio cuore ringrazia per averle condivise.

  7. il segno arriverà, ma con tempi che non sono quelli di solito necessari alla comprensione, anzi, direi, all’assorbimento. Una scrittura davvero speciale, coinvolgente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.