pasqua?

matthias brandes

matthias brandes

la casa la notte la luce e l’incognita
il volo il precipizio e la tragedia
la gioia l’imprevista rinascita
tutto è la vita
me stessa.
f.f.

.

la parola transitoria
meno di un sasso tra le mani    pasqua
si corrompe all’aria
deposta in terra
schizza via o la si ingoia
non s’ingioia     resta
nel sangue si arresta come cellula necrogena o
come ossigeno e anidride carbonica  brucia
t’incendia a volte s’incista o è dura     spessa
concrezione callosa.  La parola
scritta non è meno dolorosa
di tutte quelle rigurgitate sull’orlo della bocca e
poesia non apre né chiude la porta o
la valvola del male. Ogni cosa
ha in sè tutta la sfera
e la fatica dei campi non è meno intima
di una
una singolare parola come   rosa.
Tutto dipende
da quanto ampia e profonda si fa’ l’ampiezza
e non corrosa  si vive
la vita
non solo la parola con cui la si pronunzia.

*
Con l’Augurio che  si riesca a sollevare la pietra che noi tutti  stiamo diventando.
BUONA PASQUA a tutti. BUON PASSAGGIO

9 Comments

  1. non c’è acqua e l’ombra è di ferro,non hanno braccia i cipressi ma dove diventa frutto il silenzio riparte ogni volta ritorna una donna dove il bastone fece crescere il pino nuda tra gli occhi degli alberi,con la matita tra i denti e la punta sulla memoria,una pietra dentro le mani si sta facendo morbida.
    ai piedi tamburi fanfare nei passi pe augurarti una Pasqua carica di quiete.Grazie

  2. …….. ma un luogo accogliente ed appassionato come CARTESENSIBILI dimostra che esiste anche una resistenza contro indifferenza, scortesia, supponenza, arroganza, narcisismo……..

    Per l’ennesima volta grazie, buona Pasqua e buon inizio di primavera

    1. anche a te Antonio carissimo, Auguri per una Pasqua che sia continuo passaggio, tra noi e il luogo che è noi ancora una volta, perché è il mondo, l’universo il nostro corpo anche se spesso ce ne scordiamo, perché è davvero molto più facile guardare in un piccolo secchiello la propria minuscola immagine e pesa, pesa troppo prendersi cura di tutto quanto siamo, insieme e seme degli altri,senza giochi d’impostura. Ti abbraccio,ferni

  3. Anche il mio augurio affettuoso (da una Valtellina gelata, e non solo per la temperatura…) voglio che giunga a Fernanda e a tutti

    f

    1. Grazie Fiammetta, anche a te un Augurio di una Pasqua che sia apertura dell’abbraccio, il calore ritrovato dello stare insieme, dentro il gelo o sotto la pioggia il sole ce lo portiamo dentro. Tutto il bene, ferni e tutte le altre di questa compagnia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.