TRASMISSIONI DAL FARO N. 45- A.M.Farabbi: Maddalena Bertolini,una

geninne .

geninne faro.

Piace la copertina sobria che annuncia autrice e titolo. Titolo che è collocato sul bianco latte della pagina come un minimo, intenso, significativo punto luce: una. Come porgere un segno indeterminativo di identità femminile dentro cui si aprirà la molteplicità delle visioni, dei gesti, delle esperienze, delle relazioni.
Di canto in canto, di pagina in pagina, la complessità esistenziale dell’io si coniuga con energia inquieta e sensuale – accesa cioè in tutta l’estensione della propria biologica e spirituale sensorialità – , assistita da attenzione costante, concentrata, convinta di necessaria compartecipazione con l’altra creatura, con la terra, con il cosmo. Tutto e tutti si collegano con la profondità centrale dell’io femmina, madre, compagna. E questi fili tensivi fruttificano nutrimento interiore, senza retoriche banali, relativizzano l’io, gli tolgono superbia e orgoglio, lo raffinano nell’ascolto e nella disposizione.
I versi toccano con velocità metaforiche i quotidiani respiri della coppia, le impronte mosse dei figli mentre ruotano attorno al sacro baricentro della tavola, mentre crescono, scandendo il passaggio del tempo e i suoni della casa.

L’opera ha quattro ritmi interni, ognuno dei quali con un sottotitolo illuminante: una, due, quattro, sei, sono. Indicano il tema del canto. La qualità della scrittura è capace di estrarre, dal profondo del sé, proiezioni nitide, poesia che si espande con calore, misura e controllo. Del resto Maddalena Bertolini lavora da molti anni nella scrittura, sia in prosa che in poesia. Ricordo  tra gli altri, del 1995, Le mani nelle donne  saggio in cui ha versato la sua esperienza di levatrice.

Si legge nella parola tessuta lo spessore della sua ricerca interiore e estetica che conquista una libertà originale.

 

Bambina

è la prima volta che la neve
le cade addosso
sulla giacca rosa sulla scriminatura
spinosa le ciglia  oblique. Le assomiglia
leggera, vergine, felice. La prende
sulla sua lingua cinese la neve fredda
del nuovo paese fioccano bianchi
ideogrammi parlanti ognuno
un disegno preciso, fragrante come
un sorriso sciolto come
un biscotto nella tazza del viso

Maddalena Bertolini

una

Giuliano Ladolfi Editore, 2012- www.ladolfieditore.it

Advertisements

Un pensiero su “TRASMISSIONI DAL FARO N. 45- A.M.Farabbi: Maddalena Bertolini,una

  1. il bianco racconta e moltiplica l’incontro
    grazie sempre ad Anna Maria Farabbi, per la ricerca e il “tessuto” proposto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...