TRASMISSIONI DAL FARO N.30- A.M.Farabbi:LE SICILIANE COSI’ SONO SE VI PARE,Giovanna Summerfield .

.

Prezioso,  questo saggio curato da Giovanna Summerfield, docente di letteratura italiana e francese presso la Facoltà di Lettere e Lingue Straniere di Auburn University in Alabama. Sua l’introduzione che, oltre a descrivere il significato dell’opera, individua le radici a cui si è ispirata con dettagliata descrizione tematica e bibliografica. L’opera è scritta a più mani: Susan Amatangelo, Elena Frasca, Claudia Karagoz, Elise Magistro, Robin Pickering-Iazzi, Silvana Raffaele, Rita Verdirame e, naturalmente, la stessa curatrice. La maggior parte degli autori insegna Letteratura Italiana presso Università Americane. Tuttavia, Rita Verderame è professore ordinario (trascrivo esattamente dalla bibliografia … attenzione a queste definizioni maschili accademiche che non riescono ad estendersi al femminile) all’Università di Catania, così come Silvana Raffaele ed Elena Frasca. Volutamente evidenzio le specifiche professionali degli autori e la loro provenienza. L’opera è stata tessuta da una sponda all’altra dell’Oceano, fin dentro il nostro Mediterraneo, in una coralità  armonica che fa pensare a relazioni tra loro non occasionali ma già consolidate in altre condivisioni di pensiero e scrittura.
Il cuore tematico del saggio pulsa esaltando la caratterialità intensa del segno femminile siciliano, esplorando aspri contesti sociali e storici, e soffermandosi su figure esemplari passate e contemporanee di qualità letteraria civile e politica. La bellezza del progetto sta proprio nel creare un lungo, profondo, coinvolgente respiro narrativo che inspira ed espira tra le femministe del Settecento – Isabella Dorotea Bellini e Genoveffa Bisso – tra le monache siciliane che furono rimesse in libertà prima della soppressione delle corporazioni religiose avvenuta il 7 luglio del 1866, grazie alla loro insistenza e fervido desiderio di perseguire una vita più consona al loro spirito indipendente, tra le righe precise della scrittura di Maria Messina, tra le testimonianze eccellenti di donne che si sono erette coraggiosamente contro la mafia come Felicia Impastato, Pina Grassi, Letizia Battaglia con la sua straordinaria fotografia.
Conclude la narrazione l’interessante, ricco e sorprendente  ritratto di Carmen Consoli curato da Giovanna Summerfield, nel cui tratteggio emerge umiltà, solidarietà, senso profondo della tradizione, del mito, del sacro, di una forte identità isolana soffiata nel canto del vento.
L’opera rovescia retoriche sulle donne meridionali, sulla loro luttuosità e passività, contribuendo a svelarne la potenza, la fierezza, la dignità e la loro lunghissima relazione sapienziale con il passato.
Alla lista dei nomi fosforescenti avrei aggiunto la mia amatissima Giuni Russo che abita anche qui, in questo faro, tra le nostre carte sensibili.

.

Anna Maria Farabbi– 2012

.

.

Giovanna Summerfield, LE SICILIANE  COSI’ SONO SE VI PARE

Puntoacapo  http://www.puntoacapo-editrice.com/, 2011

http://www.puntoacapo-editrice.com/index_file/Page5059.htm

*

Ulteriori riferimenti in rete:

https://cartesensibili.wordpress.com/2009/12/24/trasmissioni-dal-faro-n-4-rubrica-a-m-farabbi-giuni-russo-da-un%E2%80%99estate-al-mare-al-carmelo-bompiani-librocddvd/

2 Comments

  1. L’opera è stata tessuta da una sponda all’altra dell’Oceano, fin dentro il nostro Mediterraneo, in una coralità armonica che fa pensare a relazioni tra loro non occasionali ma già consolidate in altre condivisioni di pensiero e scrittura.
    Penso che non solo il cuore delle donne di Sicilia sia così ma il cuore di tutte le donne che tali restano senza trasformarsi in veline e figurine alla fine tras-parenti di figure del desiderio maschile pregno di arroganza ma tutto sommato di una enorme impotenza umana. Grazie per la presentazione e mi auguro di avere qui, tra noi, le curatrici del libro. ferni

  2. una presentazione che muove all’ascolto, all’osservazione attenta, alla condivisione
    il cuore delle donne non ha confini nè muta da parte a parte nè dipende dai luoghi ammiccanti in cui vorrebbero (alcuni) de-pistarlo
    grazie davvero per un lavoro così fecondo
    elina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.