Francesca Serragnoli – Il rubino del martedì

Ruby Tuesday

.

 C’è tanta gente triste per la strada
e nessuno li ferma
li mette a soqquadro per capire il male
come facevano una volta
quelli che vedevano per terra
un bussolotto e lo raccoglievano
perchè poteva non essere rotto
e nella cantina ci si poteva infilare
che so i chiodi o una radice
C’è tanta gente triste
che corre sotto i portici e nessuno li ferma
li schiaffegia o li accarezza
Laverei i vetri a chiunque
voglia vedere il tuo volto
le linee di chi non è vero
che è stato solo disegnato sull’acqua.
*

C’è gente che ha solo i fiori sul terrazzo
non ha amici, non ha cene, non ha pub
versano lì il loro amore
i fiori li guardano innamorati.
Me lo ha detto una signora
sola in un marzo freddo
guardando con timore il cielo plumbeo
“aspetto che viene bel tempo
perché io non ho più nessuno sa
ho solo i fiori”.

*

Offrire del pane a una statua
(dal film “Marcellino pane e vino”)

Ci vorrebbe proprio tutto
il tempo di cucire un bottone.
Quel fermarsi
in quel punto della camicia
su e giù con l’ago
e il filo lungo che va in alto e scende.
Quell’andare al di là e tornare, basterà?

Il viaggio di una madre
il puntino luminoso della sua mano
che dal cielo scende
e sale un filo tra le dita
sembra attraversare niente.

Io ti avevo stretto la mano
nella panca della chiesa dei Servi
sentivo che piangevi
non sapevo come ricucire
il fiore sdraiato del tuo respiro
con tutte quelle radici al vento.

Io ti aspetto sotto la pioggia
con l’ombrello azzurro
e la gonna di capodanno
aspetto l’auto nera, l’inseguimento
la prima parola che dirai.

Io ti aspetto sotto la pioggia
e non ho nemmeno freddo.
Ogni tanto mi sembra
che muovi la porta a soffietto della cucina.
Lo so che ci sei,
sono quella con l’ombrello azzurro
con la riga dei cani sotto gli occhi
simile ai fiumi della terra
nel volto guardato dalla luna.

Francesca Serragnoli è nata a Bologna nel 1972, dove si è laureata in Lettere Moderne. E’ membro direttivo del Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna ed è redattrice di ClanDestino.

La sua prima raccolta di poesie, Il fianco dove appoggiare un figlio è uscita nel 2003 (Poeti di ClanDestino).
Suoi testi sono apparsi nelle antologie I cercatori d’oro, a cura di Davide Rondoni (Forlì La Nuova Agape, 2000), Novissima poesia italiana, a cura di Maurizio Cucchi e Antonio Riccardi (Mondadori, 2004), La stella polare a cura di Davide Brullo (Città nuova, 2008), Jardines secretos, Joven Poesia Italiana, a cura di E. Coco (Sial, Madrid, 2008).

.

Francesca Serragnoli – Il rubino del martedì , Raffaelli Editore, 2010

2 Comments

  1. Conosce le scelte poetiche di Francesca, poetessa che afferra la materia della vita, che è costituita da persone, e le pone in primo piano. Le persone che sceglie sono sempre umili e vinte, stanno nella fila degli ultimi, fila lunga, che la storia non è mai riuscita a ridurre. Di queste persone Francesca sa cogliere il nocciolo che le tiene, che ancora consente loro di affrontare una nuova alba. La fede mostra a Francesca non la pacificazione, al contrario le addita il dolore e la lascia a pensare a come redimerlo , a come redimersi. Ma il dolore non è un peccato, non si può redimere. Allora bisogna collocarlo sotto gli occhi , farsi penetrare, respirarlo, amante fedele che non ci guarda nella forma ma ci sostanzia.
    Narda

  2. Carissima Narda centratissimo, come sempre, il tuo commento, che condivido quasi come se i tuoi fossero i miei occhi e il tuo sentire il mio. Già mi era capitato con i tuoi testi, mentre lavoravo a quanto già conosci.Una affinità davvero incredibile. Grazie,ferni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.