ASPETTANDO UN NATALE CHE RITARDA – Andreas Molch

.

terra terra terra

grido

e una colonna si alza alta

acqua che dal niente  brilla   e brilla

con energia che si perpetua in esseri e millenni

cedendo senza sosta scorza e scintilla.

Anche lei, la terra, ebbe un natale.

C’è scritto sul manuale!

Nacque dal ventre del cosmo ma nessuno di noi conosce le sue origini

le vicissitudini che l’hanno plasmata   ingrossata

scuoiata e irrigidita fino a queste forme tondeggianti.

Le teorie  diffuse sono sempre solo ipotesi,  congetture vi dico, nessuno sa

nessuno può dire con certezza da dove venga

quanto resisterà e se resterà sospesa o

esploderà del suo stesso contenuto. Basta un niente, l’han detto  i profeti,

un attimo di collasso e il pianeta, dentro un anello di fuoco,  sarebbe solo

uno sciame di esplosioni e noi gente futura saremo

atomi. Né più né meno di minuscole palline di energia.Invisibili.

Se ci penso ora, da qui, a cosa potrebbe diventare la nostra vita

trovo che il nostro assurdo affannarci e tradirci l’un l’altro per squallidi problemi

disumani l’oggi così tanto che non c’è più bisogno di futuro. Siamo già

oggi scomparsi. Siamo pallini, di mitraglia, siamo biglie di contabile. Siamo

l’economia dello spazio finanziario.

Eppure la vita non fa economia di nulla

sperpera per avere la miglior forma, la miglior sostanza

e si dimentica, si dimentica sì,

di presentare  a ciascuno  ogni volta il conto,

l’esatto dispendio di risorse che le costa tenerci tutti in sella  e

tutti in corsa  dentro un immenso mondo in una sola stella.

ANDREAS MOLCH

3 Comments

  1. Chiedo scusa per il mio italiano, ho visto che avevo sbagliato e mi hanno gentilmente corretto. Sono molto felice di aver preso parte a questo progetto.Dico grazie a tutti, tante bellissime voci. Andreas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.