Trasmissioni dal faro N. 24 – A. M. Farabbi:Amici e poeti – Antonio Alleva, Raymond André, Giammario Sgattoni

Sanguinarie


Aprite Lettere dal mio mulino, scritte da Alphonse Daudet, pubblicate nel 1991 da Garzanti, troverete un racconto breve dal titolo Il faro delle sanguinarie. In una linearità semplice, descrittiva, la prosa autobiografica dello scrittore francese  risuona nelle acustiche di una terra estrema, suggestiva, affacciata al Golfo di Ajaccio: criniere di vento, turbinìo di uccelli marini e onde percussive. Voglio citare l’ultima riga:

Poi, prima di metterci a letto entravamo un momento nella camera in fondo ingombra di catene, di pesi, di serbatoi di stagno, di code, e qui, al lume della lampada, il guardiano scriveva sul grande libro del faro sempre aperto:

Mezzanotte. Mare grosso. Tempesta. Nave al largo.

Ho visitato quel faro, camminato l’isola delle Sanguinarie, sentito nel cuore le motivazioni di Daudet nel voler abitare quel faro assieme ai guardiani, condividendo concentrazione, attenzione, fatica, intensità esistenziale e relazionale tra gli elementi della natura e le altre pochissime creature. Quelle creature disposte a vivere al ritmo della lanterna, capaci di comunicare con la  lontanissima nave al largo, malgrado il mare grosso e la tempesta.

Ecco perché ho scelto la figura del faro per titolare questa nostra rubrica.

Ecco perché questa notte voglio portare alla luce un piccolo piccolo libro che mi ha fatto felice in quanto scritto con penna esposta, intima, perfino lirica, una penna a compasso dentro il cui cerchio vivono tre raggi relazionali, tre forti esperienze di stima, meditazione, incontro intellettuale e affettivo. I tre poeti che conosciamo attraverso la scrittura di Simone Gambacorta  sono: Antonio Alleva,  Raymond André, Giammario Sgattoni, tutti e tre abruzzesi, così come l’autore.

Mi ha reso gioia la prima riga, in cui Simone Gambacorta dichiara, in modo autocritico e onesto,  che la sua opera è piccola e tuttavia, aggiungo io, preziosa perché riprende la poesia dal cuore. Scrivo cuore senza retorica né sublimazione. Scrivo cuore intendendo l’essenza vitale di un organismo, di un fare, di un’opera organica, di tutto ciò che vive insomma. E se scrivo cuore tolgo di mezzo con un colpo solo gli aloni, gli abbagli, gli effetti speciali che satellitano attorno alla poesia, confondendola, devitalizzandola consumisticamente a oggetto di mercato e di competizione.

Leggendo questi appunti entriamo lentamente, con emozione, in casa di Antonio Alleva (nato a Campli il 9 ottobre 1956. Tra le opere: Le farfalle di Bartleby, Tracce, 1998;  La tana e il microfono, Joker, 2006; Premio Montale 2000); Raymond André (Remo Di Vitantonio, nato da genitori italiani in Belgio il 25 marzo del 1956 e morto a Teramo il 23 febbraio del 2010. Tra le sue opere: Le vetrate di Saint Denis, Manni 2004 per aver ricevuto il primo premio Renato  Giorgi);  Gianmario Sgattoni (nato il 5 maggio del 1931 a Garrufo di Sant’Omero e morto il 23 agosto del 2007 a Teramo. Tra le opere di poesia: Le terre del verde, 1953; Poesie, 2001; postuma, la silloge Questo impavido canto di resistenza, 2008)  percependo le qualità di queste persone, del loro fare, della loro opera, desiderando noi stessi incontrarle, approfondirle e  ospitarle in noi. Il comune divisore di ciascuno dei tre, così come emerge dal racconto di Gambacorta,  è il carattere della parsimonia, dell’interezza, della parola come polpa di pane scritta o messa in bocca.

La mia gioia è stata nel taglio della narrazione, caldo ma asciutto, riconoscente e umile. Tuttavia, coraggioso nell’indicare esplicitamente le gravi mancanze di una  comunità di provincia – ma qui estenderei la critica anche alla grande città e al paese intero – nel non apprezzare e valorizzare i beni propri, le eccellenze, gli ori.

E forse cucire lentamente questi ritratti, strappi di appunti, di ricordi, ha in sé questo significato, questo gesto politico, poetico: rendere grazie pubblicamente, trasmettere con energia mirata  i nutrimenti trovati. Portare testimonianze di riferimento, non solo in ambito letterario.

Carte sensibili  ha già accolto Antonio Alleva e Raymond André. (N. 19 -Una cena a tre.Raymond André, Antonio Alleva ed io.)

Simone Gambacorta ha ricevuto nel 2010 il premio Flaiano per la critica.

Gli auguro lunga navigazione.

Anna Maria Farabbi

* *

Amici e poeti – Antonio Alleva, Raymond André, Giammario Sgattoni

Duende saggistica: Amici e poetiSimone Gambacorta

Piccoli quaderni. Testi e materiali sulla letteratura in Abruzzo – 4
Collana diretta da Simone Gambacorta

5,00euro – pp. 72

Duende Edizioni ( www.edizioniduende.com)

5 Comments

  1. piccoli libri che rendono felici un invito a cercarli a scovarli a percorrerli col nostro passo per fermarsi a quella gioia che nasce dalle parole schiette e luminose che ancora possono dirci fari
    grazie
    elina

  2. Tutti gli autori presentati in questo breve ma efficace articolo sono tra quelli che seguo da tempo, il linguaggio misurati di Farabbi segna con precisione il valore della parola poetica e della responsabilità che questa ha. Michele

  3. …riprende la poesia dal cuore. Scrivo cuore senza retorica né sublimazione. Scrivo cuore intendendo l’essenza vitale di un organismo, di un fare, di un’opera organica, di tutto ciò che vive insomma. E se scrivo cuore tolgo di mezzo con un colpo solo gli aloni, gli abbagli, gli effetti speciali che satellitano attorno alla poesia, confondendola, devitalizzandola consumisticamente a oggetto di mercato e di competizione.

    Oggi sembra davvero che la letteratura e la poesia siano campi da competizione,come scrive qui e che tutto sia fatto in funzione di una esposizione che, di fatto corrompe il cuore,non della poesia, ma di quella umanità dispersa in mille e più sacche del niente.Grazie. flavia berti

  4. Seguo sempre con interesse le proste di Anna Maria Farabbi,anche questa volta una interessante proposta. Grazie. R.R.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.