TRIANGOLAZ(I)ONE: vertici di poesia, Anna Maria Farabbi

Igor Mitoraj

da La magnifica bestia- Travenbooks Editore

Contabilità dell’amore

 

Giusto na cantatina sott’ala fenestra

ntra che la neve me gela

l’amore nbocca.

La cicalina brilla ncla gola sciuerta

lsu ncantesimo contro l’inverno

e pu fatta

lascia cadé la soletudine dle lune

e la scortsa del fieto

nterra.

Canto: magno la notte e la morte.

Paro la mi festa.

.

Contabilità dell’amore

Giusto una canzoncina sotto la finestra / mentre la neve mi gela / l’amore in bocca. // La cicalina brilla con la sua gola scordata / il proprio incantesimo contro l’inverno / e poi scoppiando / lascia cadere la soletudine dell’inquietudine / e la buccia del fiato / in terra. // Canto: mangio la notte e la morte. / Pascolo la mia festa.

.

Igor Mitoraj-  lux in tenebris

da La magnifica bestia-Travenbooks,  2007.

Mater/icità dell’amore

Gnuda.

Drento ltu corpo

so l’incesto dla luna ncol sole.

Terra cottora. L’odore

che s’asoda ntle tu froge.

Lengua corrente

sciolta ntol sangue.

.

Mater/icità dell’amore

Nuda. – Dentro il tuo corpo / sono l’incesto della luna / con il sole. / Terra da cuocere. L’odore / che mi condensa nelle tue narici. // Lingua corrente / sciolta nel sangue.

.

Igor Mitoraj

Da Nel segno della femmina- Lietocolle Editore

Cosa portargli se non quattro elementi per cena
e l’animale rosso che batte
sangue
dentro le mie costole.
Aprirò il pane con un solo taglio
di lingua.
Il suo petto
con la mia nudità regale.

Offrirò gli anelli
della mia spina dorsale
i miei diecimila anni per terra. Quello che vuole:
entrare.

un lunghissimo viaggio preistorico
dentro la mia aorta
meraviglia.

Annunci

3 pensieri su “TRIANGOLAZ(I)ONE: vertici di poesia, Anna Maria Farabbi

  1. bella questa nota testi che non conoscevo uniti da un filo palpabile, leggo spesso nella poesia della Farabbi la parola “festa” e ciò rende riconoscibile il viaggio o anche un suo pezzetto

    grazie
    elina

  2. BELLI, BELLI, BELLI! Questi versi ti prendono e non ti lasciano più, diventano la voce della tua stanza sonora. Grazie.Copiati e cercherò i libri.Grazie.Roberta

  3. Letto tutto divorandolo, un triangolo a forma di delta, di venere naturalmente.C’è tutta la grazia e la forza della femminilità intesa in senso erotico, non come banalmente si definisce oggi l’essere donna. Grazie.Virginie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...