AUGURI! DA CIASCUNO DI NOI UN FIATO, IL DONO DI UN MAGICO FLAUTO CHE SEGNI LA VIA

Auguri?
Una parola felice e allegra,
ma soprattutto sincera ed affettuosa.
Direi affettuosissima.
Così, in queste giornate in cui regna il silenzio e l’attesa,
auguro a tutte le amiche e amici di Carte Sensibili
la gioia e la felicità della speranza, per un futuro che debba essere, candidamente nei nostri cuori, migliore: per i nostri figli e per il loro e nostro futuro.
Alle voci e ai volti che mi hanno tenuto compagnia
porto i miei Auguri, forieri di tanta serenità, e il mio ringraziamento,
e la mia gratitudine al nostro incontro.
Grazie.

Agnese Gatto

.


Saluto con un gesto caldo tutti gli abitanti di carte sensibili, i pellegrini, i nomadi che sono passati lasciando la loro impronta, gli artisti che hanno tessuto le fila del nostro tappeto casa. Mi scuso nel non essermi mai affacciata ai commenti di seguito alla mia scrittura. Non ho mai ringraziato direttamente, così come avrei dovuto. Mi scuso ancora con tutti. Sono una femmina quasi preistorica che fatica ad adeguarsi con fili elettrici, testine virtuali con scrittura incorporata, rete appesa nello spazio tempo per ogni navigazione. Perdonatemi. Fernanda mi aiuta mi sollecita e mi raggiunge come può. Io vi leggo con tempi ritardati e vi ringrazio dentro di me con profonda riconoscenza.

Auguro a tutti noi – e il noi è steso per tutta crosta terrestre – energia, cuore vivissimo, resistenza ma anche la manna buona per le nostre bocche.

anna maria farabbi

.

Sulle note altissime del flauto magico di Mozart e dalle vivissime immagini di  Emanuele Luzzati che ha dato i natali ad un’opera d’arte  straodinaria, auguro a tutti un ANNO pieno di bellezza come solo i bambini possono insegnarci a vivere giorno per giorno se solo non ci rifiutiamo di ascoltare, perché dentro ognuno di noi c’è il filo da svolgere e la nota giusta per tessere un concerto di volontà. Auguri di Natale tutto l’anno dunque e un abbraccio grande quanto il mondo, in fondo tutto si può nel magico che abbiamo nel vivo segreto del corpo.

Veevera
.



Natale è disporsi all’osservazione, guardarsi dentro illuminando le ombre, le paure, l’indifferenza per orientare lo sguardo a chi ogni giorno ci vive accanto spesso ignorato. Disporsi nudi, a mani vuote per vivere la luce della nascita negli occhi, nella voce chè dica la festa.

L’Augurio è saper leggere ogni pagina di questo favoloso libro ricevuto in dono con atteggiamento di chi attende la neve (che arriva) quale evento inaspettato, per poter accendere la magia nel preparare un pasto caldo a chi non ha compagnia. Ci sono giorni che cantano ninne-nanne al respiro che vuole abitarci, al soffio nuovo, neo-nato alla vita che ci invita a ciò che ancora la luce produce poiché non luci artificiali o festoni possono accarezzare le nostre case, nessun albero, neppure il più alto, può farsi ombrello sotto cui riparare le nostre attese.

Elina Miticocchio

.

IN

QUESTO

NATALE VORREI

FARE UN GRANDE ALBERO

COLORATO, CON TANTE LUCI, ORO

E ARGENTO DENTRO IL

MIO CUORE, A NASTRI COLORATI

NON ATTACCHEREI PALLINE MA PICCOLI

BIGLIETTI CON I NOMI DEI MIEI AMICI, QUELLI

CHE VEDO SPESSO E QUELLI CHE VIVONO LONTANI,

PER AVERLI TUTTI VICINI A ME IN UN GIORNO

CHE HA IL SAPORE DOLCE DEI RICORDI DELL’INFANZIA,

QUANDO LA VITA ERA PROMESSA E IL DESTINO UN FOGLIO

BIANCO ANCORA DA SCRIVERE. AI PIEDI DELL’ALBERO METTEREI

UNA CESTA DORATA, CON ALCUNI DESIDERI: IL PERDONO PER UN NEMICO,

LA TOLLERANZA PER UN AVVERSARIO, L’AFFETTO PER UN AMICO, CARITA’ E

PAZIENZA PER TUTTI, L’AMORE PER I BAMBINI, IL RISPETTO PER ME STESSA.

LE RADICI DI QUESTO ALBERO SAREBBERO MOLTO PROFONDE,

PER SOSTENERE IL PESO DEL RICORDO

E LA SERENITA’ DEL FUTURO,

I RAMI SAREBBERO

MOLTO GRANDI

PER ACCOGLIERE

NUOVI NOMI

NUOVI AMICI

CON CUI

CONDIVIDERE IL CAMMINO.

Raffaelle Terribile

.

 

 

Sono la classica “frana” quando mi metto a scrivere gli auguri, a qualsiasi evento-avvenimento essi siano riferiti. Ma è con il cuore che mando il mio abbraccio e auguro

Buon Natale a tutti i lettori – viaggiatori per le strade di Cartesensibili, con l’ augurio sincero che le loro vie si mantengano sempre ricche di stimoli, di ricerca e curiosità all’esplorazione, del desiderio di sfogliare percorsi diversi, di donarci la condivisione di una sempre più consapevole umanità.

I wish you a Merry Christmas and a Happy New Year!

Daniela Manzini Kuschnig




Avessi un flauto anch’io,  e magico,  suonerei da mattina a sera le note di un’alleanza collettiva, aprirei le chiavi di tutti i violini per farne case dell’amicizia tra i poli e le note di un andante allegro con moto segnerei per farne tracciati dell’incontro. Se mi guardo, solo un poco dentro, sento salire un amaro doloroso pungiglione che mi impedisce di respirare come la vita vuole, diffondendo a tutto l’universo l’energia che ho ricevuto e in una serra quale è la nostra terra si diffonde. Ciò che mi auguro e Auguro a tutti è una specie di percorrenza tra le stelle cadute a milioni  e tra quelle che ancora cadranno per seminare in noi la vita da luoghi che sono oltre questo brevissimo istante di vite minute,ma sono una eternità per un uomo che vive attraversando tutti gli altri esseri,con una essenza pura, finalmente parente, non solo apparente.

Questo allora il mio AUGURIO:  di restare in cammino, l’uno verso l’altro, senza ritorno, per un incontro che sia tempo e spazio, senza fine da una creatura ad ogni altra, solo così, credo,  espanderemo ciascuno un universo nell’universo che ci ospita.

fernanda ferraresso

.


Bivacchi ai check-in viaggiare un incubo
Un inferno il meteo un affronto un
Oltraggio alle pronte consegne l’inverno
Non deve permettersi come osa l’inverno

.

Neve negletta nivula
Alba coperta povera
Tieniti stretta ai rami               distante
Aggràppati ai cornicioni            clemente
Lasciaci un po’ di luce
Eterna benché inutile

Con grande solidarietà per chi soffre i disagi del maltempo e di questo nostro Tempo, nel quale, come Tamino al Tempio, si è tentati di gridare “So ist denn alles Heuchelei!” (“Allora tutto è ipocrisia!”) e come lui di andarsene, a tutti i lettori di Cartesensibili l’augurio di una più acuta percezione dei limiti ai quali siamo soggetti, ciascuno e tutti insieme – e della grazia incosciente e coraggiosa di sperare un sempre possibile capovolgimento: come quello che Tamino, pur tra le prove, o forse proprio grazie alle prove, sperimenta.

Mauro Sambi

.

.

Concludo aprendo: la porta, di questo luogo d’incontro, e la parola, perché entrambi siano ospitali con tutti coloro che ne fanno strumenti per la promozione della comprensione reciproca, dell’accoglienza delle diversità, delle culture e della ricerca di mezzi e metodi atti a ridistribuire a tutti quanto sino ad oggi è la ricca raccolta di messi dell’umanità, attraverso ogni espressione e disciplina. A TUTTI I PIU’ SENTITI E SINCERI AUGURI PER UNA UMANITA’ CONSAPEVOLE  DEI SUOI VALORI PIU PROFONDI, CHE SIA UN NATALE DI APERTURA E DI CAMMINO PER CIASCUNO.

Ivano Mugnaini

.

.

Sono l’ultimo arrivato  in questo gruppo, e collaboro da poco tempo, ma anch’io mi unisco ai compagni di viaggio per porgere gli AUGURI. Possa la Luce del Natale illuminare e riscaldare i nostri cuori, indicandoci la Via da seguire per un reale progresso spirituale.

Alberto Rossignoli

.

Emanuele Luzzati- Tutte le animazioni e  i disegni

7 Comments

  1. Cara Ferni, ora condivido, così mi sarà comodo guardare con calma sul mio profilo…voglio godermi senza fretta il concerto, poi ti dirò. Ciao!

  2. sono giorni che me lo ascolto, in tutte le versioni che sono state prodotte.Buon ascolto,Mozart ha il potere di aprire tutti i chiavistelli più segreti dell’anima. Ciao Silvana,a presto.f

  3. Era desiderio di tutto il gruppo di portare personalmente, e contemporaneamente insieme, gli Auguri attraverso uno spazio in cui trovarsi tutti.La musica di Mozart, la storia che Il flauto magico regala, anche attraverso la splendida realizzazione animata dalla fantasia di Luzzati, hanno fatto di questo nostro desiderio una realtà di cui noi stessi, per primi godiamo.Siamo felicissimi, era proprio ciò che desideravamo, che altri facessero proprio questo luogo e gli AUGURI. Ciao Iole, quando vuoi e ci sentiremo, dopo le feste per …Ti dirò.ferni

  4. Bel concerto augurale, stupendo connubio d’immagini, musica e parole.
    Grazie Fernanda per l’invito e ancora tanti auguri a te e a tutti gli autori.

  5. la musica, le immagini introducono l’ascolto, l’attenzione per ogni filo di voce
    sono davvero lieta per questo percorso e per l’appartenenza che sento vivissima
    Elina

  6. AUGURI ANCORA TANTI AUGURI…NE SERVONO TANTI IO CREDO.IN QUESTI GIORNI DI VUOTO E DI FOLLIA,DI ABBANDONO, DI MANCANZA DI CONSIDERAZIONE PER IL RUOLO CHE OGNI PERSONA DEVE SVOLGERE NON A PROPRIO FAVORE,MA PER TUTTA LA COMUNITA’ DEL PIANETA.
    S’, non basta più pensare al proprio minuscolo piede percHè è composto di terra lavorata da milioni di persone, persino da tutte quelle che già sono scomparse,ma hanno dato vita e cuore perché il futuro appartenesse ad altri.Per questo sono ancora viventi.
    AUGURO UN RISANAMENTO, UN NATALE CHE APRA PORTA E FINESTRE E CHE OPERI L’AVVICINAMENTO E LA PARTECIPAZIONE. NON SI PUO’ RIMANDARE OLTRE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.