Trasmissioni dal faro N.13- A.M.Farabbi:EZRA POUND PERFORATORE DI ROCCIA

A volte, si fanno soste utili. Il viaggiatore profondo lo sa: si continua a camminare anche stando apparentemente fermi, in un punto del mondo o in un punto del cuore.

A Pergine, un paesino di ventimila abitanti, capoluogo dell’Alta Valsugana, in provincia di Trento, mi sono trovata il 23 aprile scorso, presentando un libro e un autore che molto mi stanno a cuore e di cui traccerò anche qui, in futuro, la mia piccola riflessione. L’evento è stato organizzato dal Centro Studi Vox Populi www.vxp.it. Rigore e passione legano le persone che lo costituiscono in modo fondante per tracciare prospettive di lettura, interpretazione, esegesi, scoperta, luce su segni, mito, simbologie, tradizione, opere, in modo originale. Officina e osservatorio, dunque, che affondano nella cultura locale, cogliendone l’esponente universale, che individuano, inoltre,  mappe lontanissime, apparentemente lontanissime, di culture e popoli, ponendoli sotto lente di ingrandimento.

Il centro ruota su una bella rivista trimestrale con due numeri speciali annui. Una costante, precisa, colta, firma, come quella di Ermanno Visintainer, turcologo esperto di Lingua e Letteratura asiatica, esplora paesaggi ed eccellenti individualità orientali. Altre collaborazioni di qualità entrano nelle steppe delle culture germaniche e oltre, offrendo incontri ed epifanie. Ho trovato tra le piccole perle rivitalizzate un testo di Gerardo Dottori che spinge attenzione sulla scultura di Othmar Winkler (agosto 2004).

L’urgenza di vox populi è quella di coniugare l’attualità geopolitica e culturale con la radice culturale, cercando vie di pensiero serio, documentato, elaborato e aperto al confronto.

Il Centro organizza eventi. Uno tra i più necessari e singolari, quello del Premio Concorso Letterario Artistico dedicato alle Morti bianche, rivolto alla sensibilizzazione del mondo giovanile e della scuola su una delle piaghe sociali più emorragiche.

Un catalogo di pubblicazioni continua la diramazione degli approfondimenti monografici, scegliendo precise collaborazioni.

Mi fermo su un libro da apprezzare nella sua combinazione riuscita di sinergie

EZRA POUND PERFORATORE DI ROCCIA

Lo compongono la scrittura di Mary de Rachewiltz, figlia di Ezra Pound, traduttrice dei Cantos e di numerose opere di letteratura americana, Daniele Lazzari, che ha curato l’intera antologia saggistica e firmato il testo che porta il titolo al volume, Giano Accame, Andrea Marcigliano, Rudolf Carpanini e Luigi Serravalli. Il volume coglie una tensione dell’intelligenza del poeta, non molto sondata e comunque non dovutamente diffusa: il suo pensiero rivoluzionario in campo economico monetario, che trova attualità nell’età usurocratica della globalizzazione finanziaria attuale.

In questa opera, ci avviciniamo alla sua poesia incontrando la ricchissima personalità drammatica e spesso malintesa del poeta americano, uscendone sorpresi e arricchiti.

Auguro vita, salute e futuro a questa voce corale trentina che sfonda confini e luoghi comuni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.