Iran: Sakineh Mohammadi Ashtiani rischia ancora di essere messa a morte per adulterio

Questa e altre storie di abusi, di sottomissione, di schiavitù, di morte  inflitta  dalle leggi dello stato, e stati in cui intere popolazioni,vivono in una condizione di indigenza, di degrado, o di impossibilità ad avere giustizia, sono le storie di cui Amnesty si fa testimone e che sottoscriviamo come azione e  come appello alla responsabilità di ognuno, non solo dei governi, che sembrano interessati solo al profitto. Se ognuno si prenderà cura del proprio simile in difficoltà  e dell’ambiente in cui egli e noi viviamo forse progrediremo. E’ davvero una cosa inammissibile che miseria e inaccessibilità allo studio siano le gabbie che ancora oggi si sfruttano per avere potere.

http://www.amnesty.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/3827/P/5019?utm_source=Newsletter&utm_medium=Email&utm_campaign=Settembre2010


http://www.amnesty.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/30

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.