L’Infinito dentro (a Carmelo Bene)- Abele Longo

La macchinazione della parola, lo schermo e/o lo scherno con cui ci invalida la mente, tra-valica ciascuno porgendoci realtà interne, interiori, anteriori, senza che nessuno le possa dire veramente e completamente proprie se non per confermare una specifica mascheratura, dell’ignoranza ancora viva in noi, lì, di fronte al mare e ciascuno Giano, di cui non si conosce l’altra faccia.

.

Fissa lo schermo la maschera folle

e vede, il pernod fa bene la parte,
quella voce trista che sguardo elude
sospingere molle gli interminati
fingimenti dei vizi tuoi umani
di là dalla dieresi di quïete.
Guarda, dalla nuova teca, per poco
il cerone non disfigura il mento,
odi stormire il lamento di quello
infinito che ridonda la voce,
del comico che sfida il padreterno,
macchina a sfinimento nel presente
di un idillio che s’incanta e calpesta
le viscere reliquie del tuo io,
di quando Otranto vomitavi al mare.

.

Abele Longo – inedito

Sull’autore:

Abele Longo insegna cinema e letteratura italiana e traduzione audiovisiva presso la Middlesex University di Londra. Tra le sue pubblicazioni: ‘Subtitling the Italian South: A Comparative Study ofTotò che visse due volte and LaCapaGira’ in Anderman, Gunilla e Jorge Díaz Cintas (a cura di) In So Many Words: Translating for the Screen. Clevedon: Multilingual Matters, 2009; ‘Palermo in Ciprì e Maresco’, in Foot, John e Robert Lumley (a cura di) Le città visibili, ‘Il Saggiatore’, Milano, 2007; ‘Influenze pirandelliane nel Ritorno di Cagliostro di Ciprì e Maresco’, in Dalla letteratura al film (e ritorno). Acta Universitatis Palackianae Olomucensis Facultas Philosophica, Philologica 88, Università di Olomouc, 200

Ricordo che è possibile trovare  l’opera di A.Longo presso OpenChaos: collana di oggetti letterari curata da Nina Maroccolo e Plinio Perilli.

13 Comments

  1. ho scelto un video in cui…la parola manca ma: la maschera è presente e …re-cita. Immagino che Abele abbia capito cosa volessi dire senza…dire. Grazie a te Abele,f

  2. Mi piace molto il video, Ferni. Non a caso propone Dali’, la maschera forse piu’ amata da Bene. Un abbraccio e a presto, Abele.

  3. ecco fatto, ma quello che avevo utilizzato era proprio scritto così nel pezzo di riferimento. Ora sono andata a prenderlo personalmente. Ciao Teq. f

  4. Deleuze su Carmelo Bene: “Grazie a tutto cio’ che ha fatto, puo’ rompere con quanto ha fatto […] non e’ piu’ o questo personaggio che parla, ma il suono stesso diventa personaggio.”
    Grazie Enzo, e un caro saluto anche a Teq e Ferni.
    Abele

  5. Non è cosa facile un omaggio a Carmelo Bene se non altro per la sua unicità ed originalità di maschera assoluta. Lui è un artista che ha incarnato la poesia di un’ espressività totalmente artefatta, tecnica. Ha prodotto una finzione scenica svincolata da ogni tradizione ed inimitabile. Il fatto è che Bene interpretava se stesso: recitando o vivendo non saprei dire. Rimangono il suono della sua voce, l’ infinita comicità, la follia delle maschere… L’arte come schermo della parte di noi che non emerge o come scherno di ciò che ci circonda?!
    Abele apre degli interrogativi: non e-voca il personaggio, ma chiama il lettore a ri-pensarlo; non immagina la quiete, ma suscita tempesta.

    Grazie per “L’ Infinito dentro”!

    Rosaria

  6. Grazie di cuore per la tua lettura, Rosaria. Difficile per me sapere se e’ tempesta, sicuramente mi e’ venuto il (mal di) mare e un moto di affetto che non immaginavo (mi accorgo sempre di piu’ di quanto manchi).
    un abbraccio, Abele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.