De-formata

parola

acrostico che s’intreccia

tra la vita e il buio

oscurità in cui siamo nati     o       s b r a n a t i

comunque sempre    immersi       catturati

come batteri o insetti

nell’acqua primordiale        membrane

del battito che

si perde  e si fonde          nell’infinito

inesausto staccarsi

d(‘)a l l (‘)o r a

come  ogni pianeta

ogni stella

ogni fiato

ogni organo nel corpo

dove   o r m e g g i a      la vita.

.

f.f.- inedito

TommasoFavaron – video e suoni

Giulia Incani – riprese video della mostra

*

nota al video: queste immagini sono solo un breve  estratto di un percorso video che dura circa 15 min.

7 Comments

  1. ho visto ed ascoltato più volte il video
    un lavoro particolare dove gli oggetti, i suoni, le parole vivono “deformate”
    un percorso che tende a parlare malgrado il caos, la confusione di figure che viviamo, ogni giorno
    penso ad una parola, un oggetto che destituito della originaria forma, diventa altro
    suono o lamento o sorso d’acqua
    le mie sono piccole considerazioni per un lavoro nuovo che sembra partire da lontano per poi ricomporsi
    complimenti a Tommaso (alcuni suoni mi hanno catturato), a Giulia per le riprese e a Fernanda

    un saluto a voi

  2. Il video è stato presentato e predisposto per la proiezione all’interno di uno dei locali che formano il complesso dei Laboratori Nazionali di Fisica Nucleare di Legnaro- Padova. La garnde macchina che si trova all’interno del locale entra in toto a far parte del video, pulsa della sua energia insieme con quella del video, cavi e cavità che risuonano una nell’altra una parola ch e si sfrangia o si multiplica, si amplifica, si dilegua o batte o si ripete perdendo i connotati consueti. Un piccolo universo di soli in un buio che ci accoglie tutti e ci formula in continuo la sua mutazione. Ciao Elina e grazie per la tua acuta lettura.ferni

  3. bello! E’ molto intrigante questo video! Mi piacerebbe vederlo tutto,non è possibile rintracciarlo in youtube? Grazie.alex

    1. Se mio figlio Tommaso lo verserà allora, magari, prossimamente sarà visibile. Glielo faccio sapere, sarà felice del tuo commento.Grazie della visita Alex.

  4. Strano l’effetto: mi è sembrato di essere in un’ astronave in viaggio tra i pianeti, solo che, ad un certo punto mi sono resa conto che stavo navigando dentro me stessa, dentro ciò che immagino sia il mondo,persino quello astrale. giorgina

  5. Effettivamente le luci all’interno di quella grossa “macchina” ,di cui si vede chiara la presenza nel video, potrebbe evocare gli interni di una nave, o di una nave spaziale.In entrambi i casi si tratta di navigazione, in entrambe i casi la rotta avviene attraverso l’allineamento con le stelle…forse anche in noi allora, avviene lo stesso genere di viaggio? Grazie Giorgina.f

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.